Quantcast

Coronavirus: al lavoro per un vaccino universale contro varianti e nuovi virus

Più informazioni su

Coronavirus: al lavoro per un vaccino universale contro varianti e nuovi virus. In questo periodo di pandemia, caratterizzato da una forte risalita dei contagi, il governo sta chiedendo ai cittadini un ulteriore sforzo, puntando tutto sul vaccino, l’arma più efficace contro il contrasto al virus. Sono tanti, dunque, i cittadini che si stanno sottoponendo soprattutto alla terza dose.

Da tempo viene, però, invocata la necessità di sviluppare farmaci che non vedano diminuire la protezione immunitaria fornita contro nuovi ceppi del virus. I vaccini somministrati finora sono infatti progettati per combattere principalmente la prima forma di Covid che ha dato inizio alla pandemia, quella scoperta in Cina, a Wuhan.

L’arrivo delle varianti, soprattutto Omicron, ha messo in allerta i ricercatori medici. Le mutazioni sulla proteina Spike, quella che il virus utilizza per attaccare le cellule dell’organismo, riescono infatti a indebolire, anche se parzialmente, lo scudo protettivo generato dai vaccini a oggi disponibili.

È corsa contro il tempo, dunque, per riuscire a mettere a punto un vaccino anti-Covid che riesca a proteggere sia dalle forme del virus già in circolazione che da possibili future varianti o nuovi virus dalla struttura simile.

Più informazioni su

Commenti

Translate »