Quantcast

Coronavirus: 150 passeggeri della nave da crociera positivi

Più informazioni su

Coronavirus: 150 passeggeri della nave da crociera positivi. Ne parla Giacomo Nicola in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Centocinquanta passeggeri positivi al Covid. Erano a bordo della nave Grandiosa della compagnia Msc Grandiosa attraccata a Genova (Ponte Doria) ieri mattina, proveniente da Marsiglia e diretta a Civitavecchia, poi a Palermo e Malta. Il responso è arrivato con il test rapido. Una quarantina sono stati fatti sbarcare ieri a Genova, gli altri proseguiranno fino a Civitavecchia, come previsto dai protocolli di sicurezza. La nave ospitava quasi 4mila passeggeri e quasi mille membri dell’equipaggio. I contagiati sono quasi tutti asintomatici, e nessuno è stato trasportato in ospedale. A quanto pare i passeggeri si sarebbero infettati a bordo e comunque tenuti in isolamento nelle loro cabine.
La nave è arrivata intorno alle 8.30 al porto di Genova, dove il comandante ha comunicato la presenza del focolaio. Sono intervenute la Capitaneria di Porto e la Sanità Marittima che hanno provveduto a isolare i contagiati. A Genova è comunque previsto lo sbarco di circa mille passeggeri, tra cui appunto 40 positivi. Altri infettati sbarcheranno nei porti di Civitavecchia e Palermo. A bordo resteranno comunque i circa 900 uomini di equipaggio e in giornata a Genova sono stati fatti salire 700 nuovi passeggeri anche loro per una crociera sul Mediterraneo. Sono insomma lontani i tempi in cui i focolai sulle navi bloccavano a bordo i passeggeri per settimane, come accadeva all’inizio della pandemia.
In una nota Msc ha spiegato che «i casi di positività sono stati rilevati durante i numerosi controlli messi in atto dalla Compagnia, previsti nell’ambito del rigoroso Protocollo di sicurezza e salute di Msc Crociere». La maggior parte è asintomatica e nessuno necessità di ricovero. I passeggeri positivi e i loro contatti stretti sono stati immediatamente isolati in cabine con balcone e assistiti dal punto di vista sanitario in attesa del trasferimento in modalità protetta presso le loro abitazioni. Il tracciamento è avvenuto tramite le linee guida anti-covid preventive che prevedono almeno tre tamponi per salire a bordo delle crociere. Ieri è stato avviato l’iter per il rientro a domicilio dei passeggeri italiani risultati positivi, rientro che è avvenuto su mezzi protetti a carico della società armatrice. Gli stranieri sono stati invece collocati in una Rsa a Genova. Se i posti nella struttura territoriale genovese dovessero esaurirsi, i rimanenti turisti stranieri positivi verranno accolti in un’altra Rsa in Piemonte. La nave da crociera, che doveva ripartire per Civitavecchia alle 17 di ieri non potrà lasciare Genova prima di una completa sanificazione.
Non si tratta di un caso isolato. C’è stato infatti anche un focolaio a bordo di una nave approdata nelle ore scorse nel porto di Buzios, nota località turistica a circa tre ore di distanza dalla città di Rio de Janeiro. Secondo la segreteria comunale alla Salute ci sarebbero almeno 20 casi accertati di Covid-19 sul transatlantico Msc Preziosa. Tutti i pazienti, così come le circa 35-40 persone entrate in contatto con loro, sono in isolamento a bordo. Un’altra nave da crociera, Costa Diadema, di proprietà di Costa Crociere, attraccata a Salvador de Bahia, avrebbe registrato vari casi di coronavirus a bordo. L’Agenzia nazionale per la vigilanza sanitaria (Anvisa) ha raccomandato di sospendere tutte le crociere in Brasile. Un altro focolaio di Covid sulla nave AIDAnova con 3 mila passeggeri a bordo ha costretto a interrompere un’altra crociera con turisti soprattutto tedeschi. La nave è ormeggiata a Lisbona: in quarantena una sessantina di positivi, quasi tutti asintomatici o con sintomi lievi. Anche otto membri dell’equipaggio soni risultati positivi.

L’INVITO DEGLI USA Negli Stati Uniti il Centers for Disease Control and Prevention, l’agenzia federale degli Stati Uniti, facente parte del Dipartimento della salute e dei servizi umani, ha emesso un avviso in cui si esortano tutti i viaggiatori, vaccinati e non vaccinati, a evitare i viaggi sulle navi da crociera. «Anche i viaggiatori completamente vaccinati infatti possono essere a rischio di contrarre e diffondere varianti di Covid-19».

Più informazioni su

Commenti

Translate »