Quantcast

Amalfi, la situazione al liceo Marini-Gioia, parla il vice preside Lucibello: “Pochi gli alunni e gli insegnati positivi, non abbiamo classi in dad”

Amalfi, la situazione al liceo Marini-Gioia, parla il vice preside Lucibello: “Pochi gli alunni e gli insegnati positivi, non abbiamo classi in dad”.

“Abbiamo una situazione estremamente gestibile. Non abbiamo classi in DAD totale, perché non abbiamo classi con i tre attualmente positivi. E’ da tenere però che noi siamo partiti da zero, cioè abbiamo avuto soltanto ieri una riapertura: abbiamo classi all’interno delle quali ci sono i tre positivi, però non hanno avuto la promiscuità. Poiché i sindaci dei comuni della Costiera Amalfitana ci hanno chiusi – continua il vice preside – e noi abbiamo riaperto da ieri, giovedì 20 gennaio, è chiaro che fosse come il giorno zero, il primo giorno di scuola. Quindi il conteggio dell’uno, due, tre positività, che poi determina una classe in DAD, noi lo abbiamo fatto a partire da ieri, giorno di riapertura dell’istituto.

Dunque attualmente – conclude Lucibello – le posso dire che non abbiamo intere classi in DAD. Abbiamo però dei casi di positività, che sono comunicati dalle famiglie, attenzionate dalle Asl. La maggior parte sono ragazzi, all’incirca venticinque unità, mentre i professori risultati positivi al Covid-19 sono all’incirca al di sotto delle tre unità, pochissimi al momento. Abbiamo, infine, anche dei casi di quarantena fiduciaria, tutti gestiti dalle Asl e dalle famiglie, per le quali abbiamo attivato la Didattica a distanza.”

Sono queste, dunque, le parole che il vice preside del liceo di Amalfi, riaperto soltanto ieri, ha detto a noi di Positanonews.

Le altre due sedi, a Minori e Vietri, risultano attualmente ancora chiuse, in seguito alle ordinanze emanate dai rispettivi sindaci. Si ripartirà a regime rispettivamente il 24 gennaio con la sede a Vietri ed il 25 gennaio con la sede a Minori.

Commenti

Translate »