Quantcast

Adottato il piano triennale dei Lavori pubblici del Ruggi: fondi per l’ospedale in attesa del restyling

Più informazioni su

Adottato il piano triennale dei Lavori pubblici del Ruggi: fondi per l’ospedale in attesa del restyling. Fonte La Città di Salerno

Adottato il piano triennale dei Lavori pubblici dell’Azienda “Ruggi” di Salerno 2022-2024. Interventi che interesseranno tutti i presidi a Salerno e provincia. L’elenco è fitto, Covid permettendo. Già il piano annuale 2021 non è stato attuato del tutto in quanto gli interventi previsti comportavano la necessità di redigere numerosi progetti complessi di terapie intensive e sub intensive e le relative verifiche sono state concluse solo di recente, oltre ad altri tuttora al vaglio della Regione per alcune modifiche agli importi previsti dai finanziamenti. Investimenti importanti che, nonostante sia stato progettato un nuovo ospedale in città, fanno intendere come la struttura di via San Leonardo sarà tutt’altro che destinata a una futura chiusura e che comunque trascorreranno ancora parecchi anni prima di trasferire tutto altrove.

Proprio al “Ruggi” sotto la voce ristrutturazione è data priorità massima all’adeguamento normativo e funzionale del blocco operatorio e della sala ibrida, rispettivamente per un importo di 8.000.000 e 2.600.000 euro. Come è data massima priorità ai lavori da realizzare all’ospedale “Da Procida”, al polo di riabilitazione per 23.067.520 euro. Dunque solo la prima pagina della delibera del piano triennale prevede una spesa di 33.667.520 fondi da investire. Occorrerà eseguire una verifica sulla vulnerabilità sismica di tutti i plessi aziendali, dunque sia dei due presidi cittadini sia delle strutture di Cava de’ Tirreni, Mercato San Severino e Castiglione di Ravello. Tutti interventi che danno idea dei costi elevati e di quanto le strutture sanitarie debbano essere messe a norma. Sempre preso il presidio di via San Leonardo, oltre ai lavori al blocco operatorio occorrerà lavorare alla riqualificazione della rete elettrica primaria e secondaria per 2.260.456, effettuare adeguamenti rispetto alla normativa antincendio 1.220.000, oltre agli adeguamenti sismici di tutti i plessi aziendali per 10.000.000 al “da Procida”, 4.000.000 a Cava e 1.800.000 a Ravello. Sempre al “Ruggi” bisognerà adeguare la Stroke Unit per 1.502.749,92 euro. Per Nefrologia saranno impiegati 670.000 e per la Procreazione medicalmente assistita e 281.654,76 euro. E ancora migliaia di euro per i nuovi parcheggi “raso” area 1 e area 2 per 395.000 euro e 540.000 euro. Si procederà al “Ruggi” anche con l’efficientamento energetico, oltre che con l’adeguamento della Terapia intensiva Corpo N per oltre due milioni e mezzo, l’ampliamento della Torre cardiologica piano zero corpo Z per 617.173,62 euro e un altro lavoro sempre allo stesso piano per 2.589.6668. Stesso importo per l’adeguamento del reparto Malattie infettive secondo piano corpo p, oltre all’adeguamento di Medicina d’urgenza per 2.589.668 e impianto di climatizzazione del pronto soccorso per 1.820.000 euro.

Tra i vari lavori sono previsti l’adeguamento sismico del da Procida, oltre a efficienza e riduzione dei consumi di energia per 6.196.942,75 euro e al “Fucito” di Mercato San Severino la riqualificazione della centrale termica e l’adeguamento del sistema antincendio e della Terapia intensiva. Stessi interventi a Cava oltre all’adeguamento del Pronto soccorso e altri interventi e Ravello.

Più informazioni su

Commenti

Translate »