Quantcast

Ultima gara dell’anno per i partenopei – Spalletti perde Insigne per il Covid foto

 

Al Maradona (20.45) l’ultima gara ufficiale del 2021, il capitano costretto a fermarsi dopo un tampone positivo
Il Napoli a caccia della vittoria per blindare il secondo posto: tornano tra i titolari Mario Rui, Lobotka e Mertens

Il Napoli è di nuovo in trincea, assediato dall’ennesimo colpo basso dell’ emergenza e della cattiva sorte, che non vogliono proprio saperne di concedere almeno una tregua al Konami Training Center di Castel Volturno.
Stasera (20.45) arriva infatti al Maradona lo Spezia e sulla vigilia dell’ultimo appuntamento ufficiale del 021 si è abbattuta la pessima notizia della positività di Insigne: fermato dal Covid e costretto dunque a togliersi un’altra volta i gradi dal braccio, dopo l’effimero sospiro di sollievo per essersi lasciato alle spalle l’infortunio al ginocchio. L’attaccante della Nazionale – già assente contro l Milan – s’era appena riaggregato al gruppo e sperava di riprendersi finalmente un posto tra i titolari. Invece sarà costretto a fare il tifo per i compagni (tutti negativi gli altri test) davanti alla tv e a trascorrere le vacanze di Natale in isolamento. Il capitano sarà Mertens e Luciano Spalletti si è sforzato come sempre di mettere immediatamente gli alibi alla porta. «È sempre un dispiacere non avere calciatori del livello di Lorenzo a disposizione e spero che la situazione migliori presto per il suo bene e quello di tutti, perché purtroppo bisogna avere ancora a che fare con questo rischio. Ma chi andrà in campo sa benissimo cosa
fare.Abbiamo l’imposizione di conquistare i tre punti perché le occasioni vanno prese al volo e non ripassano più. Ci aspetta una sfida difficile  e dobbiamo dare continuità al successo di domenica, dando l’impressione di non essere mai usciti da San Siro e senza sottovalutare l’avversario. Conosco bene l’ambiente del Picco: ho giocato a La Spezia, ho amato tanto la squadra e la
città. Conosco la passione per questo sport di quella piazza e so che per noi non sarà facile…».Spalletti ha tanti bei ricordi in Liguria: fu il capitano dello Spezia dal 1986 al 1990 in Serie C, conobbe lì sua moglie e nel 2008 partecipò alla sottoscrizione dei tifosi per evitare il fallimento del club bianconero, a cui è rimasto affezionato. Ma l’amarcord finirà al fischio d’inizio. «Non
mi appagano i nostri 39 punti in classifica. Diventa un casino dire se sono contento o no. Mi resta il fastidio di quello che non abbiamo portato a casa. A San Siro avevo ai piedi i tacchetti di gomma e continuerò a metterli: affamato e allupato come
sono stato dalla prima volta che ho giocato a calcio e poi quando ho iniziato a fare l’allenatore. Non cambia mai il mio atteggiamento. Lo scudetto? Voglio vincere le prossime partite. tutte. I tifosi la pensano come me e ci trasmettono proprio la voglia di primeggiare sempre».Al Maradona per l’ultimo atto del 2021 ne sono attesi 25 mila, con la prevendita che si è animata dopo la vittoria con il Milan. Ma tre giorni dopo si ritorna in campo e il Napoli deve subito voltare pagina. «Il tempo per passare da una partita all’altra è poco, per questo rifletterò fino all’ultimo sulla formazione da mandare in campo contro lo Spezia. Posso dire però che la nostra rifinitura mi è piaciuta molto». Insigne non ci sarà e nemmeno gli altri lungodegenti: Koulibaly, Fabian e Osimhen.Hanno invece recuperato Mario Rui e Lobotka (“È un gran regista, l’ha esaltato il tecnico”), che sono pronti a partire da titolari con capitan Mertens.Spalletti s’è tolto alla vigilia un sassolino dalla scarpa. «Il gol annullato
a Kessie? C’è stato qualche dubbio a caldo. Poi tutti a freddo hanno parlato di decisione corretta, anche l’Aia.Era una situazione nitida». Nitida come il secondo posto degli azzurri.«Noi l’anti-Inter? Vogliamo far vedere la nostra bellezza. Poi capiremo
in fondo di chi siamo stati peggio oppure meglio»

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui; Lobotka, Anguissa; Lozano, Zielinski, Elmas; Mertens. ALL.: Spalletti. A disp.: Meret, Marfella, Malcuit, Ghoulam, Zanoli, Demme, Ounas, Politano, Petagna. Indisponibili: Koulibaly, Osimhen, Fabian Ruiz, Insigne.

SPEZIA (3-5-2): Provedel; Amian, Erlic, Nikolaou; Gyasi, Kovalenko, Bourabia, Maggiore, Reca; Manaj, Strelec. ALL.: Thiago Motta. A disp.: Zoet, Zovko, Bertola, Kiwior, Hristov, S. Bastoni, Ferrer, Sher, Nguiamba, Colley, Agudelo, Antiste. Indisponibili: Leo Sena, Sala, Nzola, Verde, Salcedo.

ARBITRO: Massimi
Guardalinee: Bottegoni-Lombardo
Quarto Uomo: Marchetti
Var: Pairetto
Avar: Ranghetti
TV: Dazn

Fonte:RepubblicaNapoli

 

Commenti

Translate »