Quantcast

Tramonti, Minori e Atrani tra i Comuni Ricicloni 2021, Amalfi , Ravello e Positano sotto la soglia del 65% foto

Tramonti, Minori e Atrani tra i Comuni Ricicloni 2021, Amalfi , Ravello e Positano sotto la soglia del 65%

Lo scorso 14 dicembre Legambiente ha presentato il Dossier Comuni Ricicloni 2021, la fotografia della Campania che ricicla, giunto alla XVII edizione.

Sono Comuni Rifiuti Free di Legambiente quelli dove la raccolta differenziata funziona correttamente ma soprattutto dove ogni cittadino produce, al massimo, 75 Kg di secco residuo all’anno, ovvero di rifiuti indifferenziati avviati allo smaltimento.

I Comuni Rifiuti Free Campani sono 105. Comunità che hanno messo in campo esperienze virtuose di prevenzione e riduzione dei rifiuti, adottando campagne di sensibilizzazione costanti e percorsi di educazione ambientale rivolte a tutta la popolazione.

La produzione dei rifiuti urbani della regione Campania è pari, nel 2020, a 2,560 milioni di tonnellate con un decremento, rispetto al 2019, dell’1.3%.

La percentuale di raccolta differenziata si attesta al 54,2%, con un incremento di 1,4 punti
rispetto all’anno precedente. In generale nell’analisi dei dati del 2020 è necessario tener conto di come la pandemia ed il lockdown abbiano influenzato i consumi e di conseguenza
la produzione dei rifiuti urbani.

Da rilevare il calo di produzione nei mesi da marzo a maggio 2020 con circa 62.000 tonnellate di rifiuti urbani prodotti in meno in tale periodo rispetto all’anno precedente, mentre a novembre 2020 risultano essere state prodotte circa 17.000 tonnellate in meno.

Sui 550 comuni della Regione Campania, quello di Tramonti si è piazzato al 92° (82,04% raccolta differenziata e 69,38 Procapite secco residuo) posto per quanto concerne i Comuni virtuosi per la raccolta dei rifiuti.

Il Polmone Verde della Divina è anche il migliore in questa classifica dell’intero comprensorio della Costa d’Amalfi.

Un risultato ottenuto grazie ai cittadini virtuosi che hanno ormai acquisito le competenze per effettuare correttamente la raccolta differenziata e al grande lavoro svolto dai dipendenti, dal sindaco Domenico Amatruda e dal vicesindaco Vincenzo Savino e dall’intera amministrazione comunale.

Inserito tra i Comuni Ricicloni anche Atrani al 99° posto con il 78,17% di raccolta differenziata e 72,78 procapite secco residuo.

Non superano il limite del 65% di raccolta differenziata Amalfi, Ravello , Positano, e Vietri sul Mare

Ecco i primi comuni della Costiera amalfitana

  1. Tramonti – 4107 abitanti – 82,04%
  2. Minori – 2.649 abitanti – 79,4%
  3. Atrani – 801 abitanti – 78,17%
  4. Cetara – 2.033 abitanti – 77,9%
  5. Conca dei Marini – 671 abitanti – 74,1%
  6. Scala – 1.524 abitanti – 73,6%
  7. Praiano – 2.008 abitanti – 71,7%
  8. Maiori – 5.495 abitanti – 70,0%
  9. Amalfi – 4.876 abitanti – 64,1%
  10. Ravello – 2.469 abitanti – 54,2%
  11. Positano – 3.809 abitanti – 46,3%
  12. Vietri sul Mare – 7.408 abitanti – 38,7%.

Mariateresa Imparato, presidente Legambiente Campania  , così commenta

In Campania continua a mancare una governance autorevole del ciclo integrato dei rifiuti e la raccolta differenziata non decolla. Oggi – commenta – i cittadini campani continuano a pagare la tassa dei rifiuti più alta in Italia, nel 2021 in media 416 euro a famiglia, contro una media nazionale di 312 euro. Un trend che non potrà certamente calare se non saranno realizzati al più presto gli impianti che occorrono al riciclo delle diverse frazioni, a partire dai famosi impianti di compostaggio e digestione”

Commenti

Translate »