Quantcast

Sorrento (NA). SyArt Gallery. “Art is Over”, 16.12.2021-23.01.2022. foto

Più informazioni su

Segnalazione di Maurizio Vitiello – “Art is over” alla SyArt  Gallery di Sorrento.

 

ART IS OVER

a cura di Rossella Savarese

Supervisione Progetto: Leone Cappiello

Progetto grafico: Giovanni Porzio

Partner: Cucù art restaurant

Vernissage: 16 dicembre 2021, ore 18.00

SyArt Gallery Via San Francesco, 25 Sorrento (Na)

www.syartgallery.com | ph +39 0812318576

 

Abbiamo avuto la fortuna di vedere in anteprima questa rassegna di livello, in compagnia dell’artista Maria Pia Daidone, e abbiamo compreso e rilevato che la “SyArt Gallery” è inserita nel miglior circuito campano e i suoi spazi sono visitati da molte persone che convergono da tutto il mondo, attratte dalle amene località che vanno dalla Riviera Sorrentina alla Penisola Amalfitana.

Le esposizioni che la galleria sorrentina produce ogni anno anche a “Villa Fiorentino” sono di sostanza e presentano a un pubblico, davvero internazionale, novità linguistiche e resilienze estetiche.

 

Ma veniamo al dunque.

A Sorrento, in Via San Francesco, a pochi passi dalla Villa Comunale, spunta una light art che recita “Art is over”, l’arte è finita.

Provocazione o rassegnazione sullo stato attuale dell’arte?

La riflessione parte dall’artista Vincenzo Mascia degno rappresentante del Madì internazionale che, grazie alla perseveranza e tenacia dei galleristi Rossella Savarese e Leone Cappiello della SyArt Gallery, espone l’opera nell’imminente collettiva “Art is over”.

La mostra aprirà al pubblico negli spazi della SyArt giovedì 16 dicembre 2021 inserendosi nel più ampio progetto “Art Days Napoli – Campania”, in un week-end interamente dedicato al contemporaneo in Campania.

Una prima edizione 2021, che ha ricevuto il Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee e che vede la partecipazione di 46 enti disseminati tra le città e le province di Napoli, Benevento, Caserta e Salerno.

A Sorrento per l’occasione un doppio appuntamento:

giovedì 16 dicembre un tour guidato gratuito a cura di Enrica Guida presenta al pubblico il “SyArt Sorrento Outdoor Museum” con le opere degli artisti: Tvboy, Dalya Luttwak, Carmen Novaco e Vincenzo Mascia.

Durata del percorso circa un’ora (prenotazione obbligatoria).

Ore 18,00, vernissage e saluti in galleria.

A seguire un brindisi da Cucù Art Restaurant, nel cuore di Sorrento, in cui ammirare le opere dei restanti artisti promossi dalla galleria e dove arte, musica, enogastronomia e mixology si fondono per sorprendere e fermare il tempo.

 

Ecco una scheda riepilogativa:

“Art is over” lavoro light art dell’artista Vincenzo Mascia, stimola un dialogo tra gli artisti nel segno della forma e del guizzo cromatico.

Il monito inaugura perentorio uno status quo di una condizione irreversibile e se l’arte è finita, da contraltare ricerca e sperimentazione ci raccontano di una pluralità in essere.

Il blu genericamente considerato tonalità fredda poiché associato al mare e al cielo in realtà, in base agli accostamenti con altre tinte, si trasforma suggerendo un mutamento condizionato.

Gli artisti CARLO D’ORTA, ELVIRA CARRASCO, MARJAN FAHIMI, GIUSY LAURIOLA, MARINA MANCUSO, KRISTINA MILAKOVIC, MONK VINCE SANGIORGIO, FRANCO PATERNOSTRO, VINCENZO MASCIA, EMANUEL ZONCATO affrontano una tinta mutevole e di cui ad oggi conosciamo svariate tonalità.

Si parte dai ritrovamenti egizi, passando per il blu oltremare per secoli considerato “il vero blu” sino alla sperimentazione del Blue Klein IKB una versione più opaca impiegata dall’artista francese in innumerevoli opere, isolato e raccontato magistralmente dal regista Derek Jerman nella pellicola “Blue”, approdando infine nel 2009 al blu YinMn, brevettato con il nome Blue 10G513, puro e senza aggiunta di bianco e nero.

La collettiva aperta al pubblico dal 16 dicembre 2021 al 23 gennaio 2022 struttura ed elabora un viaggio emozionale attraverso molteplici linguaggi e media.

Catalogo in sede.

 

Più informazioni su

Commenti

Translate »