Quantcast

Sfida la polmonite per non lasciare il suo cane: vive in macchina per una settimana

Più informazioni su

Il 75enne Giuliano Faonio avrebbe fatto di tutto per il suo cane Balù, anche sconfiggere la polmonite in tempo record!

L’uomo genovese, ha lottato molto pur di non lasciare solo il suo cane: “Per sette notti ho dormito con lui in macchina, non avendo più un alloggio dove stare“. Tutto per Balù.

Faonio, adesso è riuscito ad ottenere una sistemazione per lui ed il suo fedele ed amato amico a quattro zampe. Tutto merito del Comune di Giulianova che glielo ha ricavato nella stanza di un hotel di Tortoreto, permettendogli anche di portare con sé Balù.

La storia che l’uomo porta con sé è singolare. Come molti, era emigrato in Germania in cerca di fortuna. Tornato in Italia, dopo quindici anni, aveva svolto moltissimi lavori tra cui anche quello del muratore.

Nella sua città d’origine, Giulianova, aveva ottenuto, in virtù della sua invalidità, un alloggio dalla “Giulianova Patrimonio”, che gestisce tutto il patrimonio immobiliare del comune in provincia di Teramo.

Purtroppo, però, l’appartamento aveva mostrato i primi segni d’incuria e così l’Asl lo aveva dichiarato inagibile.

Faonio, perciò si era sistemato nella casa popolare assegnata al fratello che però era deceduto. Lì, in quel piccolo appartamento si trovava bene: “Credevo che non ci fosse niente di male, l’alloggio era di mio fratello, regolarmente assegnato, perché non potevo averlo io che ero ugualmente alla ricerca di un tetto?”.

Gli alloggi popolari, come di norma, però vengono assegnati in base a rigidi requisiti e per questo Faonio dopo diversi solleciti dovette lasciare l’abitazione: “Avrei potuto, come hanno fatto altri rimanere lì senza andarmene, come succede in alcune case popolari” racconta.

“Ho voluto fare la persona onesta, ho rilasciato l’appartamento e sono tornato, un paio di mesi fa, con la mia compagna in Germania, ma lì la situazione è diventata più drammatica che in Italia a causa del Covid e sono tornato da solo, con Balù”, a dimostrazione del forte legame che li unisce.

“A Giulianova ed ho più volte chiesto al Comune di poter avere un alloggio, viste anche le mie precarie condizioni di salute. Vivo con 900 euro al mese, non posso permettermi molto“.

Fortunatamente il Comune ha accolto la richiesta dell’uomo che ora, può finalmente vivere felice con Balù.

Più informazioni su

Commenti

Translate »