Quantcast

Rivince il centrosinistra il Psi soffia un posto al Pd Salerno senza consigliere

Più informazioni su

Provincia, eletto il nuovo consiglio. Dalle urne arriva la riconferma del vecchio assetto ad eccezione del comune capoluogo che perde la sua rappresentanza. Nessuno scossone per il presidente Michele Strianese che ultimerà il mandato con una nuova maggioranza ma con lo stesso assetto politico del biennio precedente. Non ce la fa Felice Santoro dato per favorito ai nastri di partenza quale candidato di palazzo Guerra e il più votato nella lista Pd nello scrutinio dei comuni di fascia F. Né riesce a spuntarla l’altro candidato del consiglio comunale in quota minoranza, Giuseppe Ventura, candidato con Fratelli d’Italia che pure elegge due consiglieri (Sonia Alfano e Luca Maranca).

A scrutinio ultimato, su un totale di 91.696 voti ponderati, alla coalizione di centrosinistra (Pd, Campania Libera, Psi, Uniti per la Provincia) vanno 11 seggi su 16, mentre alle opposizioni in tutto cinque seggi, quattro al centrodestra, con Fratelli d’Italia che fa la parte del leone incassandone due, e uno alla lista Leu/M5S. Il Pd si riconferma primo partito, nonostante il seggio in meno rispetto alla precedente tornata. Fra le new entry del rinnovato consiglio provinciale il sindaco di Pellezzano Francesco Morra (4491 voti ponderati) e quello di Montecorvino Rovella Martino D’Onofrio (3756). Per Campania Libera entrano Rosario Danisi (3078) e Filomena Rosamilia (2207) consigliera ad Eboli. Fa il bis il partito socialista che incassa oltre 12mila preferenze e fa entrare a palazzo Sant’Agostino il primo cittadino di Montecorvino Pugliano Alessandro Chiola (4103) e Pasquale Sorrentino (3702), già consigliere provinciale, in panchina nel precedente biennio. Per il segretario nazionale del Psi, Enzo Maraio, «le elezioni provinciali rappresentano al meglio la nuova fase del #Psi. È la dimostrazione che la tenacia e il lavoro di radicamento del partito nei territori stanno portando i risultati che ci eravamo prefissati». Confermati due seggi anche dalla lista di centro, Uniti per la Provincia, con i neo consiglieri Gerardo Palladino (2501) e Vincenzo Clemente (2268). Lo stesso vale per il centrodestra con Forza Italia e Lega che prendono un seggio ciascuno e i meloniani che raddoppiano con la riconferma del sindaco di San Cipriano Picentino Sonia Alfano (1359), unica donna in consiglio provinciale, e l’elezione di Luca Maranca (1561). Fra i rieletti nel Pd ci sono Giovanni Guzzo, recordman di preferenze (4610), già consigliere provinciale eletto nel 2019 con il Psi, Luca Cerretani (3342) e il sindaco di Centola-Palinuro Carmelo Stanziola (3.318).

In pratica, si ripropone quasi lo stesso assetto di due anni fa, con la sola differenza del seggio perso dal Pd (erano sei nel 2019), ma guadagnato dai socialisti, e dell’avanzata della compagine Leu-M5s che conquista il seggio con Antonio Alfano (3146) vicino al deputato di Articolo 1 Federico Conte. In termini percentuali al Pd sono andati 29.340 voti ponderati, il 32 per cento delle preferenze. «Il Pd si conferma primo partito con circa 30mila voti e ben 700 amministratori che hanno scelto di sostenere la lista. Questo risultato è il frutto di un lavoro costante sui territori e di un riconoscimento altrettanto significativo che gli amministratori hanno voluto restituirci. Proseguiamo con il buon governo targato Strianese». Alla lista di Campania libera vanno 13.427 voti (14,63%) e 5 seggi, al Psi due seggi con ben 12.047 preferenze (13,13). Al listone di Forza Italia- Lega-Udc e Nuovo Psi vanno 10.890 voti (11.87%) che portano alla riconferma di Giuseppe Ruberto, capogruppo uscente di Fi, e dell’altro consigliere della Lega, Del Sorbo che prende il posto di Ernesto Sica. Vola oltre il 10 per cento il partito di Giorgia Meloni che ottiene due seggi con 10.853, l’11.83 per cento. Replicano anche i centristi che, con la lista Uniti per la Provincia, riconfermano i due seggi precedenti con 9.866 voti ponderati, il 10.76 per cento. Buona la prima per Leu e grillini che, replicando l’alleanza delle comunali a Salerno, portano a casa 5.283 voti, il 5.76%. Fonte (ilMattino)

Più informazioni su

Commenti

Translate »