Quantcast

Ricerca universitaria cinese riscontra che 4 pazienti covid su 10 sono asintomatici: percentuali più alte per donne incinte, viaggiatori e personale sanitario

Più informazioni su

Uno studio globale su quasi 30 milioni di persone, riscontra che i casi “silenti” del virus sono due volte più diffusi rispetto alle stime precedenti: 4 pazienti Covid su 10, sarebbero portatori asintomatici del virus, ed i casi confermati della malattia sono tra persone che non mostrano alcun sintomo dell’infezione.

Le percentuali sono più alte per alcuni gruppi, tra cui le donne incinte per il 54%, i viaggiatori aerei e in crociera per il 53% ed i residenti o il personale delle case di cura per il 48%.

Dallo studio, seppur cinese, se ne deduce che la scoperta di un’alta percentuale di infezioni asintomatiche tra i viaggiatori aerei o in crociera, suggerisce la validità di eseguire uno screening scrupoloso ed un’eventuale quarantena all’arrivo in aeroporto, al fine di ridurre le trasmissioni comunitarie, soprattutto nei paesi senza trasmissione locale.

I risultati della ricerca provengono da 95 studi che hanno coinvolto 29.776.306 individui provenienti da tutto il mondo, e suggeriscono che le infezioni asintomatiche potrebbero contribuire alla trasmissione di SARS-CoV-2 all’interno di gruppi circoscritti.

Gli autori dello studio chiedono quindi maggiori e regolari test, specialmente in settori specifici.

Oltre a quello dei viaggi aerei, hanno scoperto che circa un terzo degli individui con COVID-19 confermato, era asintomatico tra gli operatori sanitari o i pazienti ricoverati in ospedale.

Del resto anche qui in Italia, crescono vertiginosamente i contagi Covid tra infermieri e operatori sanitari, vicini a quota 5mila negli ultimi 30 giorni.

L’allarme è stato lanciato da Antonio De Palma, presidente del sindacato infermieri Nursing Up, che ha chiesto alle regioni di mettere in sicurezza i sanitari con una scarsa risposta immunitaria, anche se vaccinati con 2 o 3 dosi.

In base ai numeri del report di Nursing Up, frutto delle elaborazioni dei dati Iss e Inail, sono 4.684 i professionisti della salute che si sono infettati negli ultimi 30 giorni. Questo significa che oggi, si stanno infettando ben 156 operatori sanitari ogni 24 ore, e che di questi 128 sono infermieri.

La ricerca infine evidenzia anche che, i positivi di età inferiore ai 39 anni, hanno maggiori probabilità di essere asintomatici e che spesso presentano sintomi lievi o assenti, rappresentando quindi una potenziale fonte di trasmissione nella comunità.

Articolo di Beta per Positanonews

Più informazioni su

Commenti

Translate »