Quantcast

Vico Equense / Cava de’ Tirreni , l’incidente mortale di Simona Lamberti ripreso dalle telecamere, conducente bus grave

Vico Equense / Cava de’ Tirreni , l’incidente mortale di Simona Lamberti ripreso dalle telecamere . Una tragedia che ha colpito tutti questo della professorezza che lavorava anche a Positano e Praiano in Costiera amalfitana Ha perso il controllo della sua auto, andandosi a schiantare contro un autobus turistico che procedeva in direzione opposta. Simona Lamberti, 41 anni, insegnante di educazione fisica e istruttrice di ginnastica ritmica di Cava de’ Tirreni, è morta sul colpo, nel tragico incidente avvenuto nel primo pomeriggio di ieri all’altezza del chilometro 1,2 della Sorrentina, nella galleria Santa Maria di Pozzano-Seiano, tra Castellammare di Stabia e Vico Equense. Un impatto tremendo, che ha coinvolto un’altra vettura e ha provocato anche dieci feriti: tra questi otto turisti stranieri e il conducente dell’autobus, residente a Napoli, che ha avuto la peggio. Per liberarlo dalle lamiere del bus turistico che stava guidando è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco: ricoverato in gravi condizioni all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, ha riportato traumi e ferite al volto e al torace e la frattura di entrambe le gambe, ma fortunatamente non è in pericolo di vita. Per i turisti stranieri, crocieristi che stavano raggiungendo Sorrento, un forte spavento, qualche graffio e contusioni varie. La ricostruzione di Dario Sautto collega de Il Mattino di Napoli
Sul posto sono subito giunte quattro ambulanze del 118 e gli agenti della polizia stradale di Sorrento, che hanno avviato le indagini ed effettuato i rilievi, mentre il personale dell’Anas ha disposto la chiusura del tunnel fino alla prima serata di ieri. In supporto anche i carabinieri. Tutto è avvenuto in pochi attimi, in una curva del lungo tunnel che taglia la montagna, bypassando la strada dei lidi stabiesi e il centro cittadino di Vico Equense. Secondo una prima ricostruzione, la Nissan Micra guidata da Simona procedeva in direzione Napoli. Nei pressi di una curva, a poco più di un chilometro dall’uscita di Castellammare, la sua vettura non ha seguito la direzione della corsia ed è andata a schiantarsi contro l’autobus turistico che trasportava crocieristi stranieri per un’escursione a Sorrento. La 41enne è morta praticamente sul colpo, mentre l’autobus ha perso una ruota ed ha proseguito la marcia ormai senza controllo per alcune decine di metri, prima di schiantarsi contro la parete della galleria nella direzione opposta. Per fortuna, dietro la Micra di Simona non transitavano altre vetture, ma il bilancio del tragico incidente è ugualmente molto pesante. Coinvolta nella carambola anche una Fiat Panda, ma per i passeggeri non ci sono state conseguenze particolari.
Sul caso indaga la polstrada di Sorrento, con la Procura di Torre Annunziata (procuratore Nunzio Fragliasso, sostituto Andreana Ambrosino) che ha aperto un’inchiesta, al momento contro ignoti. Da ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente e soprattutto le cause che hanno portato al violento impatto frontale tra i due veicoli. È già stato acquisito un filmato registrato dalle telecamere della videosorveglianza interna alla galleria che riprende l’intera scena e che ieri circolava anche nelle chat. Dal video si vedrebbe chiaramente come l’auto di Simona non cambi direzione nonostante la curva per poi scontrarsi frontalmente con l’autobus. Da capire se la 41enne abbia accusato un malore, abbia perso i sensi o se si sia trattato di una distrazione fatale, così come non è esclusa l’ipotesi di un guasto meccanico alla vettura. Andrà acccertato anche se la velocità sostenuta possa essere una concausa dell’incidente. Dai primi riscontri, pare che il conducente dell’autobus non abbia avuto né il tempo né lo spazio per poter evitare l’impatto con l’auto ormai fuori controllo. La salma di Simona Lamberti resterà a disposizione della Procura, che ne disporrà l’autopsia. Sotto sequestro sono finiti i vari mezzi coinvolti nell’incidente e i cellulari sia della donna che del conducente dell’autobus. La galleria è rimasta chiusa fino alla prima serata di ieri, per permettere tutti i rilievi del caso agli investigatori. Solo nel tardo pomeriggio è stata effettuata la rimozione delle due automobili e del bus. Ovviamente, il traffico da e per Sorrento è andato in tilt per ore, con il flusso di veicoli deviato lungo il tragitto originario della statale sorrentina: difficoltà in particolare in centro a Vico Equense.
Sposata con un poliziotto e madre di due bambine, Simona Lamberti era molto conosciuta e apprezzata a Cava de’ Tirreni grazie alla sua palestra di ginnastica ritmica. Laureata in Scienze Motorie, era insegnante di educazione fisica in una scuola di Positano e istruttrice di decine di bambini nella sua «New Armony». «Una donna dolcissima, che coinvolgeva le bimbe con i suoi modi. Una tragedia che ci colpisce molto» dice la mamma di una delle sue piccole allieve.

Commenti

Translate »