Quantcast

Piano di Sorrento , distributori snack nei locali comunali devono pagare occupazione, un precedente virtuoso da prendere ad esempio

Piano di Sorrento  ( Napoli ) , distributori snack nei locali comunali devon pagare occupazione suolo pubblico .  La società Di Sarno di Massa Lubrense ora deve versare ben 18.000 euro al Comune della Penisola Sorrentina dopo l’azione giudiziaria intrapresa grazie al segretario generale dottor Michele Ferraro .

Ferraro aveva inquadrato bene la vicenda giuridica nei  confronti della ditta “Di Sarno Coffee Service” di Massa Lubrense per recuperare canoni di occupazione e spese di fornitura elettrica e idrica per l’installazione di distributori automatici di alimenti e bevande presso alcune sedi di proprietà comunale come la stessa casa municipale, ma anche la biblioteca, il comando della Polizia municipale e quattro istituti scolastici presenti sul territorio cittadino.

Il Comune ha evitato anche il contenzioso, in quanto la ditta ha chiesto poi il componimento bonario, per cui ha cominciato già a versare sei mila euro dei 18 mila dovuti per occupazione di suolo pubblico . E’ un precedente virtuoso da prendere ad esempio molto  importante , grazie alla sagacia del segretario comunale, che ha evidenziato come una buona amministrazione debba vigilare sull’uso dei beni pubblici che devono rappresentare una rendita per il Comune e per la collettività .

Ci dovrebbe essere più attenzione a tener conto del patrimonio pubblico , per incrementare le proprie entrate bisognerebbe recuperare anche canoni poco congruui rispetto al proprio valore e uno spunto per l’assessore al Bilancio per avviare una revisione generale e un  aggiornamento dei canoni dovuti all’Ente da parte dei titolari di contratti di locazione di proprietà comunali.

Non solo ma, aggiungiamo noi, attività come quelle del segretario Ferraro sono volte a tutelare le amministrazioni da eventuali procedure della Corte dei Conti , come da recenti orientamenti anche in Campania , che potrebbe intervenire quando chi amministra non mette a frutto i beni pubblici creando danni erariali ai cittadini che rappresenta.

Commenti

Translate »