Quantcast

OBBIETTIVO EUROPA DELL’ENNESIMO SETTENNATO: GLI ESPERTI AGGIORNANO.

Più informazioni su

Tra le tante tematiche urgenti a cui siamo sottoposti ad affrontare, oggi accendiamo un piccolo farò sul sentiero dell’ecologia-
Un vero dogma per alcuni esperti Climatologi, evidenziando che il problema dell’effetto serra causato dall’eccessiva presenza di CO2 nell’atmosfera, non pochi sono i provvedimenti da prendere per la parte che riguarda l’umanità ( avere una quantità prossima al collasso di CO2 nell’atmosfera, causa problemi di temperatura non sopportabile sul pianeta in quanto i raggi provenienti dal sole e che colpiscono la terra, vengono bloccati dalla anitride carbonica e non si disperdono nel Cosmo) il punto è diminuire tale quantità CO2.
Importante azione la svolgono gli alberi i quali sono dei potenti alleati, spesso tenuti in sordina. L’informazione relativa all’ecosistema dovrebbe essere obbligatoria a partire dall’età scolastica fino ad arrivare alla tomba. Noi esseri umani siamo esperti di contabilità economica ma siamo ancora troppo poco esperti di contabilità ecologica. Gli alberi costituiscono un patrimonio prezioso perché compiono una delicata azione sulla riduzione dell’anidrite carbonica, restituendo come omaggio, ossigeno all’atmosfera. L’uomo, prima di abbattere un albero, deve essere consapevole dell’area climatica in cui sta intervenendo ed avere parametri precisi del suo intervento a favore o a sfavore dell’ecologia, per cui è importante avere degli organi di controllo sulla qualità del clima, sul nostro pianeta. In questo l’Europa  ha come obiettivo, puntare l’attenzione con alcuni direttive antinquinamento entro il 2030, per ottenere una salubrità dell’aria entro certi parametri accettabili. Come dice il poeta cubano José Martí, altre Federico Garcia Lorca:
“Ci sono tre cose che una persona dovrebbe fare durante la sua vita: piantare un albero, avere un figlio e scrivere un libro”.


Rosa Ferrante

Più informazioni su

Commenti

Translate »