Quantcast

L’impatto dei giganti delle criptovalute sull’Africa

Più informazioni su

Il secondo continente più popoloso del mondo deve affrontare nuove sfide economiche poiché la Banca africana per lo sviluppo prevede che il PIL reale dell’Africa crescerà del 3,4% nel 2021, dopo una contrazione del 2,1% lo scorso anno.

Tuttavia, le risorse crittografiche hanno visto un’adozione accelerata tra un numero crescente di africani a seguito dell’ingresso di giganti delle criptovalute che hanno innescato una rivoluzione nel settore nel suo insieme.

Artur Schaback, il COO e co-fondatore di Paxful, una delle principali piattaforme di trading peer to peer di Bitcoin, ha accreditato la presa dell’azienda per quanto riguarda il trading P2P di Bitcoin tramite investimenti a lungo termine e presenza fisica, stampandolo in tal modo con circa 2,5 milioni di utenti africani con oltre 2 miliardi di dollari nelle transazioni sin dal suo inizio, migliorando la produttività e l’efficienza delle rimesse tra gli africani.

Il mercato più grande per Paxful è la Nigeria, con 1,5 milioni di utenti e un volume di oltre 1,5 miliardi di dollari ad oggi (dal 2015).

Parola gli esperti

Le svalutazioni valutarie sono comuni nelle economie in rapida crescita, inducendo i cittadini ad acquisire valute digitali su piattaforme P2P per preservare i propri risparmi.

Le risorse crittografiche vengono utilizzate anche in queste aree per transazioni internazionali, come rimesse o transazioni commerciali come l’acquisto di beni per l’importazione e l’esportazione.

Shay Datika, fondatore e presidente di INX Digital assets, che offre uno dei primi security token registrati presso la Securities and Exchange Commission, discute il ruolo che le criptovalute giocheranno in Africa, in particolare il suo sistema finanziario.

“Mentre la valuta digitale è stata creata e ha prosperato in alcune delle economie più ricche del mondo, credo che possa portare le economie africane al livello successivo dopo decenni di lotta con i sistemi bancari tradizionali (se esistono)”.

Louis Schoeman, analista senior di SAShares.co.za, afferma che gli sforzi sono ora diretti all’integrazione forzata della tecnologia nelle banche e non hanno il vantaggio di essere i primi a farlo.

La valuta nazionale della maggior parte dei paesi africani può essere trasferita al di fuori del paese solo in quantità limitate. I residenti africani possono aggirare questi limiti utilizzando la criptovaluta per soddisfare le proprie esigenze finanziarie: “Per l’economia africana, i token e il trading decentralizzati sono attraenti per diversi motivi: indipendenza dalle banche in carica, trasferimenti veloci, commissioni basse e la possibilità di accedere a entità virtuali altrimenti inaccessibili”. Gli utenti africani tendono a utilizzare piattaforme regolamentate e adatte ai principianti come il sito web immediate-edge.io.

INX segna specificamente un’altra casella importante: sicurezza e regolamentazione, garantendo che gli individui finanziariamente stressati non perdano i loro soldi in schemi crittografici per arricchirsi rapidamente. E per di più, l’accesso a prodotti finanziari per investire, che fino ad ora non era accessibile per loro.

Approfittare del boom delle criptovalute è una buona mossa per l’Africa

Diversi paesi africani registrano alti livelli di disoccupazione a causa del numero in rapida crescita di giovani professionisti e aspiranti imprenditori nel continente.

Changpeng Zhao, CEO e co-fondatore di Binance, ha sottolineato il ruolo che gioca il più grande exchange di criptovalute del mondo per volume di scambi in termini di istruzione e potenziamento del secondo continente più grande del mondo, dopo l’Asia.

Il nostro obiettivo è aumentare la consapevolezza delle criptovalute in tutto il continente dal 2020, fornendo alle masse le competenze e le conoscenze di cui hanno bisogno per navigare in sicurezza nel mondo blockchain.

“Attraverso Binance Academy e Masterclass, abbiamo fatto questo. Oltre 400.000 africani hanno ricevuto istruzione blockchain gratuita attraverso quest’ultima iniziativa dal 2020. Questo è un risultato straordinario! Implementando iniziative educative in Africa, oltre ad espandere la nostra offerta di ecosistemi, stiamo consentendo a più persone di accedere alle criptovalute”.

Per essere attivo nell’impegno con i regolatori finanziari, CZ ha affermato che Binance rimane costantemente al passo con le politiche e i regolamenti in continua evoluzione che interessano l’industria delle criptovalute. “La nostra preoccupazione è proteggere i consumatori, ecco perché dobbiamo trovare il modo migliore per garantire parità di condizioni”, ha affermato.

Anche il calcio sta sfruttando le criptovalute

Anche il calcio, il gioco sportivo più popolare dell’Africa, sta sfruttando le criptovalute poiché i tifosi di calcio africani stanno rapidamente familiarizzando con i token dei fan, che consentono loro di votare su una serie di decisioni minori riguardanti i loro club.

Arsenal e AC Milan, due dei migliori club di calcio in Europa, hanno lanciato i token quest’anno.

Capo di Crypto Chiliz, una società blockchain globale basata sullo sport, Joe Grech ha testimoniato sulla sua funzionalità sulla riva dell’Africa;

“Utilizzando Socios, i fan attivi e passivi possono entrare in contatto tra loro. Quando il pubblico non vive vicino allo stadio o in campagna, i club fanno fatica a tenerli impegnati.

“I Fan Token hanno dato agli appassionati di calcio africani la possibilità di mettersi al fianco delle loro squadre preferite, sentendosi più coinvolti con il club che mai”.

Più informazioni su

Commenti

Translate »