Quantcast

“La Zeppola ha il sapore del ricordo” , ecco i commenti della giuria con i nostri chef e pasticcieri gourmet fotogallery

Più informazioni su

Positano ( Salerno ) Una Festa della Zeppola in versione limitata per colpa di questa Pandemia, ma non si è fermata neanche quest’anno, voluta dall’amministrazione di Giuseppe Guida con la presentazione di Giuseppe Rispoli, fra mille difficoltà e problemi tecnici, interessante è stato sentire la giuria . Per noi  positanesi la zeppola è come la Madeleine per Proust e infatti così emerge dalla serata.  “La Zeppola ha il sapore del ricordo” a dirlo sentita da Mariapia Pagano, figlia del leggendario “Zorro”, al quale la città verticale ha dedicato l’inziativa, presenze prestigiose e qualificate gli chef e pasticcieri noti a Positanonews fra cui lo chef di Villa Gabrisa  Emilio Desiderio “C’è solo da imparare, ci sono zeppole buonissime. Faccio i miei complimenti a tutte le cuoche positanesi” . Il parroco Don Raffaele Celentano “Non dico che non c’è Natale se non c’è la zeppola perchè sono prete, ma queste rappresentano la tradizione culinaria ed enogastronomica che lo rappresenta” . Sull’onda dei ricordi il pastry chef  Giosuè Castellano  del bar Buca di Bacco “A Positano la zeppola è un must, io ho imparato qui a fare la zeppola ( è stato allievo del grande maestro Collina, ndr ),  è giusto che si porti avanti questa tradizione.. mio zio le faceva con le sporte di lauro, io sentivo questo odore che dava l’atmosfera del Natale” Maurizio De Lucia presidente del San Vito Positano “Complimenti a tutti, il San Vito come da tradizione è vicino a questa iniziativa” Il pasticciere della Zagara Michele Mastro è stato  pure entusiasta “Per me è stata una esperienza nuova, sono state tantissime”

Positano Festa della Zeppola

Noi la Festa della Zeppola la vogliamo ricordare così

Positano. Al via oggi la Sagra della Zeppola, tra dolci e tante prelibatezze da gustare

 

 

Più informazioni su

Commenti

Translate »