Quantcast

La Penisola Sorrentina piange la scomparsa di Mario Russo

Più informazioni su

La Penisola Sorrentina piange la scomparsa di Mario Russo. L’intera Penisola Sorrentina ha perso un pezzo della sua storia e piange oggi Mario Russo. Nato a Meta, aveva 80 anni, ed è stato uno dei maggiori studiosi di storia locale, con numerosi ritrovamenti e decine di pubblicazioni.

Ha insegnato lingua e letteratura inglese alla scuola media Tasso di Sorrento, all’istituto nautico Bixio di Piano di Sorrento (dove si era laureato) ed al Liceo scientifico Salvemini di Sorrento. Gli anni successivi all’insegnamento li ha trascorsi al Museo Correale, catalogando libri e reperti.

Allievo dell’archeologa Paola Zancani, ha scoperto nel 1985 l’epigrafe rupestre osca di Punta Campanella. Tra le sue recenti scoperte sul territorio un edificio di IV/III secolo a.C. e monumenti pubblici romani come le terme pubbliche, il teatro, la palestra. Una grave perdita per la cultura della penisola sorrentina.

Il sindaco di Meta, Giuseppe Tito, ha espresso il suo cordoglio tramite un post pubblicato sulla sua pagina Fcebook: “L’amministrazione comunale si stringe intorno alla famiglia Russo per la perdita dell’amato Prof. Mario Russo, cittadino esemplare, Uomo di grande spessore culturale, eccellente Studioso, Storico appassionato. La nostra comunità perde colui che ha contribuito con le sue scoperte a dare lustro ai nostri natali ed alla nostra Storia”. 

La redazione di Positanonews porge le sue sentite condoglianze ai familiari.

La Penisola Sorrentina piange la scomparsa di Mario Russo

Più informazioni su

Commenti

Translate »