Quantcast

Il Natale Verticale di Positano foto

Positano (SA) Questa mattina all’interno della Sala Andrea Milano della casa comunale il Sindaco Giuseppe Guida ha presentato alla stampa il programma natalizio, che come quello estivo è risultato vasto e articolato. Un Natale “Verticale” è stato definito dal Primo cittadino, perché coinvolge l’intero territorio comunale, dalle spiagge al puntale naturale di questa città: Nocelle.Natale Verticale” perché abbraccia tutte le sette chiese trasformate in sette teatri che metteranno in scena cultura laica e tradizione religiosa. Lo stesso Don Raffaele Celentano, per tutti Don Raffi, prendendo la parola dopo il Sindaco, ha sottolineato come sia importante la collaborazione tra l’amministrazione civile e quella religiosa, che insieme contribuiranno a traghettare fuori dalle acque turbolente della pandemia l’intera comunità. Un Natale anche moralmente Verticale perché il puntale sull’albero avrà la forma e la sostanza della “solidarietà”, che si concretizzerà con la “Pesca di Beneficenza” della Pro Loco, l’evento “Luci d’Africa”  e la “Tombolata delle Famiglie” della Croce Rossa. Ma gli eventi natalizi non possono dimenticare gli operatori turistici che sono il motore economico di questo paese, a evidenziarlo nel suo intervento è il consigliere Giuseppe Vespoli che ricorda che il Programma Natalizio 2021, che varrà distribuito a tutti è anche un ottimo promotional tool per le loro showcases. Da oggi ogni albergatore, ristoratore e commerciante ha un motivo in più per proporre ai propri potenziali ospiti di soggiornare nella Perla della Costiera: eventi folcloristici coinvolgenti, teatro musicale e di prosa, musica pop, jazz e classica tutto live. Tutto questo in una cittadina che il covid ha saputo gestirlo. Un “Programma 2021” che è un biglietto da visita di efficienza e di accoglienza di qualità. Dopo l’intervento musicale di Cristian Brucale e Luigi Staiano, due dei tanti musicisti che allieteranno il Natale positanese, il presentatore dell’evento, Antonio Speranza, ha introdotto la Vicesindaca Margherita Di Gennaro, che ha illustrato gli eventi che mirano a coinvolgere le famiglie delle frazioni; a illustrare invece esibizioni musicali e canore, che si terranno a Montepertuso e Nocelle, ci ha pensato Michele Colonna, che ha posto l’accento sull’importanza del folclore e della musica della tradizione napoletana. L’assessore Antonino Di Leva ha ricordato l’ottimo lavoro fatto per luci e addobbi natalizi, che faranno di Positano quel “Presepe vivente rilucente” famoso in tutto il mondo, così come l’allestimento del Villaggio di Babbo Natale in Piazza dei Racconti diventerà punto di aggregazione per tutti i bambini grazie alla professionalità di“Azzurra spettacoli”, il viaggio in Mongolfiera a volo vincolato, invece, che sarà proposto ai visitatori della Spiaggia Grande dall’Associazione Vivere Paestum renderà ancora più emozionante il soggiorno nella Città Verticale. Nella kermesse inoltre non mancheranno gli eventi sportivi, dalle gare podistiche ai giri nelle mitiche 500 come ha raccontato Stefano Attanasio da sempre impegnato a promuovere lo sport, momento aggregante per eccellenza. Mentre è l’assessore al Bilancio Michele De Lucia a ringraziare tutto lo staff di funzionari e impiegati che ha lavorato affinchè questo programma ambizioso avesse le coperture economiche necessarie per essere realizzato. Ma gli eventi di questo dicembre sono anche un’anticipazione della stagione estiva che verrà, la Direttrice artistica Giulia Talamo e il regista teatrale Ario Avecone ci raccontano che due degli eventi sono già appuntamenti dell’edizione 2022 di “Vicoli in Arte” la manifestazione estiva che tante soddisfazioni ha dato nel 2021, in particolare si segnala il concerto jazz del 31 dicembre all’interno della Villa Romana fiore all’occhiello del Mar con l’Alessandro Florio Trio e Fabrizio Bosso, che presenteranno il brano composto da Alessandro Florio e dedicato a questa città dal titolo “Positano in Blue”. Ancora ricordiamo il Concerto di Capodanno in streaming dalla Sala Andrea Milano, che darà alla città respiro europeo all’inizio dell’anno, come avviene da secoli a Vienna, con l’esibizione affidata ad un grande professionista della promozione della musica classica in Italia il Direttore Paolo Scibilia. A questi spettacoli si affiancano quelli teatrali che vedranno il clou nella messa in scena dell’opera “Natalizia” del grande Beppe Barra. Il Natale teatrale non può però esimersi da un omaggio a Eduardo De Filippo e allora ecco la proposta di Antonio Speranza, che rivisita “Natale in Casa Cupiello”, Giovanni Mauriello in “Notte Santa D’Ammore”, la Compagnia del Cervo Bianco e Natale in Musical che celebra ancora una volta questo genere d’intrattenimento che tanto ha caratterizzato l’estate di Vicoli in Arte. Il Natale Verticale 2021 è anche quello delle eccellenze artistiche di questo territorio, come la Banda San Vito e l’Associazione Franco di Franco, che si esibirà a Santo Stefano, la Nuova Positalta con la Direttrice artistica Marianna Meroni e il bravissimo soprano Giusy Celentano e ancora il musical “Evangelio” di Nello Buongiorno. Un occhio di riguardo c’è stato anche per le giovani generazioni con l’osannato cantante Andrea Sannino. Infine il Natale a Positano è Verticale perché trova spazio anche per il libro e l’arte figurativa, a questo proposito da ricordare le presentazioni della “Monografia della Città di Positano” a firma del Can. Errico Talamo, un testo dedicato ad un personaggio fondamentale per i turisti tedeschi “Amata Positano” dello scrittore tedesco Stefan Andres proposto dal Centro di Cultura e Storia Amalfitana, che è garanzia da sempre di testi dal valore scientifico non solo culturale e infine il testo di Giuseppe Sabella con lo studio “Le consuetudini marittime dalle origini a Giustiniano”. L’arte figurativa troverà la sua giusta collocazione in Pinacoteca grazie alla Fondazione “Michele Theile”, che come ha ricordato Aniello Cinque, a nome di Mario e Leni Attanasio, presenterà 32 opere, il risultato di un laboratorio che ha coinvolto ragazzi di Positano che si sono ispirati all’arte di quello che è stato uno dei migliori artisti che hanno eletto questa città a loro atelier Michele Theile. A questa promozione di arte e fotografia non ha fatto mancare il proprio sostegno la Direttrice Stafania Astarita che ha promosso tra i ragazzi e il corpo docente queste straordinarie iniziative. Non ci rimane che aspettare i mercatini e l’accensione il 5 dicembre, in contemporanea, dei tre alberi di Natale in Piazza dei Mulini, a Montepertuso e Nocelle seguendo questa direzione verticale con la quale si è voluto connotare il Natale della ripartenza.

Programma Natalizio Positano 2021

Natale a Positano: la conferenza stampa di Presentazione del Programma Natalizio in diretta
Un momento della presentazione del Programma natalizio
PROGRAMMA NATALIZIO A POSITANO

Commenti

Translate »