Quantcast

Costa d’Amalfi, Secondo Amalfitano ricorda Lina Wertmuller: “Grazie per quanto hai donato a Ravello”

La scomparsa della regista Lina Wertmuller a Roma all’età di 93 anni ha sconvolto tutti noi. Lina era legata alla costiera amalfitana e in particolare a Minori, Ravello e Positano per alcuni anche importanti che ha occupato nel corso della sua vita. Ecco che Secondo Amalfitano, ex direttore di Villa Rufolo ed ex segretario generale per la Fondazione Ravello, ricorda con commozione Lina e il suo passato nella città della musica: Cara Lina, la tua vita è stata un susseguirsi continuo di orme indelebili lasciate al tuo passaggio. Un faro per tutti, una stella, una bussola per orientare il mondo. Grazie al tuo amico del cuore e di sempre Mimmo De Masi, ho avuto il privilegio di passare al tuo fianco ore indimenticabili e di abbeverarmi alla tua fonte inesauribile di energia e intelligenza; con me l’intera Ravello ti deve essere grata per averci donato il tuo tempo e la tua vicinanza. In questo momento sono frastornato dai ricordi, dal suono della tua voce, dalle immagini che si rincorrono quasi come magicamente sapevi fare nei tuoi film; sei stata una grandissima e io ho avuto la fortuna di conoscerti, di starti a fianco in mille momenti gioiosi, ma anche in qualche momento doloroso. L’emozione più forte che mi hai donato e che porterò per sempre con me è quella che provai quando venni in Campidoglio per rendere omaggio all’uomo della tua vita, Enrico Job. Mi vedesti arrivare nell’immenso salone, ti alzasti, mi venisti incontro e prendendomi sotto il braccio mi conducesti a fianco alla sua bara: “guardalo quanto è bello il mio principe”, mi dicesti sostituendo il tuo dolore con tutto l’amore e l’orgoglio che una donna può avere per il suo uomo. Capii in quel momento che la donna che avevo al mio fianco era profondamente più grande della straordinaria artista che conoscevo; mi desti l’ennesima lezione di vita. Grazie Lina, grazie per quanto mi hai donato e per quanto hai donato alla nostra Ravello e all’Italia intera. Ti voglio ricordare con una foto della caccia al tesoro che ti inventasti per animare la notte in attesa del concerto all’alba del lontano 2003; secondo me è la sintesi perfetta del film della tua vita dove gli ingredienti di fondo sono stati: intelligenza, amore, energia, i giovani, l’amicizia, la purezza….. magicamente LINA WERTMÜLLER

Commenti

Translate »