Quantcast

Cava de’ Tirreni, sprint parco urbano: cantieri a gennaio

Cava de’ Tirreni, sprint parco urbano: cantieri a gennaio. Ne parla Giuseppe Ferrara in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno.

Scoccherà a gennaio l’ora x per l’avvio dei lavori per la realizzazione del parco urbano in corso Principe Amedeo in luogo delle attuali aree di parcheggio del trincerone ferroviario. Il vicesindaco e assessore con delega ai lavori pubblici, Nunzio Senatore , ha infatti confermato che dopo le festività natalizie, come da accordo e sollecito arrivato dai commercianti e dalle associazioni di categoria per scongiurare il rischio che in un periodo florido per l’economia cittadina ci fossero problemi di viabilità e carenza di posti auto a ridosso del centro storico, saranno pronti i cantieri per l’inizio dei lavori. I dettagli saranno presentati nel corso di una conferenza stampa che dovrebbe tenersi in settimana, ma nel frattempo trapelano le prime indiscrezione sul nuovo volto dell’area una volta che saranno ultimati i lavori.

L’argomento è stato oggetto dell’ultima riunione di giunta relativamente ad alcuni aggiornamenti che riguardano il progetto esecutivo. I lavori, però, sono stati già finanziati per un importo totale di 3,45 milioni di euro, le procedure per l’affidamento si sono concluse e si è solo in attesa di avviare i cantieri. I lavori, in realtà, sarebbero dovuti partire già da un paio di mesi, ma le rimostranze dei titolari di negozi e locali del centro storico hanno convinto l’amministrazione comunale a soprassedere e far slittare i cantieri dopo le festività natalizie per non rischiare di rendere indisponibile almeno un centinaio di posti auto che si perderanno, inevitabilmente, per fare spazio al parco urbano. Il progetto, in cantiere ormai da anni, tanto che la prima volta era stato presentato dall’allora sindaco Marco Galdi nel 2014, ma già concepito dal sindaco Eugenio Abbro agli inizi degli anni Novanta, prevede la riqualificazione di ben 7mila metri quadri da destinare ad area pedonale, 680 metri quadri per attività ludiche e commerciali, un parco giochi e un parco attrezzato a verde pubblico.

In previsione c’è anche un’area riservata alla sosta dei bus turistici. Insomma un vero e proprio stravolgimento per il centro cittadino che, al netto di futuri e prevedibili intoppi e ritardi, contribuirebbe a dare nuovo volto e funzionalità a una delle zone più nevralgiche del territorio.

Si attendono, nel frattempo, riscontri anche sulle altre proposte che erano state avanzate dal presidente di Confesercenti Cava, Aldo Trezza , relativamente alla futura ed inevitabile diminuzione delle aree di parcheggio disponibili. Trascorse le festività natalizie, infatti, il problema della carenza di posti auto si presenterà ugualmente una volta avviati i cantieri e il presidente di “Confesercenti Cava” ha già individuato e segnalato soluzioni alternative per reperire nuovi stalli. Tra queste il parcheggio dell’istituto comprensivo “Carducci- Trezza” di via Carlo Santoro, già di pertinenza comunale (uno spazio adeguato per almeno un’ottantina di posti), così come la piccola area comunale di via Ragone che fornirebbe uno spazio adeguato per disporre almeno un’altra ventina di stalli di sosta.

Commenti

Translate »