Quantcast

Cava de’ Tirreni, novantenne truffata in casa: “Un pacco per suo fratello”

Cava de’ Tirreni, novantenne truffata in casa: “Un pacco per suo fratello”. Ne parla Simona Chiariello in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Si fingono corrieri e chiedono il pagamento in contanti per un pezzo di ricambio per computer, ordinato dal fratello, residente a Castellammare. È stato così che un’anziana del centro storico è stata truffata. I malviventi sono riusciti a farsi consegnare una sostanziosa somma di denaro. È accaduto nella giornata di ieri nel pieno centro cittadino. Secondo la testimonianza dei familiari della vittima, ma donna, un’anziana 90enne commerciante in pensione, ha ricevuto una telefonata. L’uomo, al telefono, si è presentato come l’addetto di una ditta di spedizione. «Dobbiamo consegnare un pacco per vostro fratello di Castellammare, ha ordinato il pezzo per il computer. Ci dovete pagare alla consegna». L’anziana appena ha sentito che si trattava del fratello ha subito pensato che fosse vero. I truffatori sono arrivati fin sotto al portone. Hanno consegnano il pacco e si sono fatti pagare. Una volta nell’appartamento la donna ha aperto lo scatolone, ma all’interno c’erano solo cartucce e fogli A4. Sono stati subito avvertiti i familiari che hanno confermato che si trattava di una truffa. I parenti hanno cercato di capire se dalle telecamere dei negozi che si trovano a pochi passi dal portone dell’abitazione ci sono telecamere che possono aver immortalato i truffatori. Solo pochi giorni fa uno stesso tentativo di truffa è stato messo a segno nella frazione di Rotolo.

Commenti

Translate »