Quantcast

Vittime della strada: a Positano sul luogo dell’incidente di Fernanda con la Rai e Positanonews

Più informazioni su

Il servizio che andrà in onda prossimamente sui canali Rai avrà uno spazio dedicato al tema vittime della strada. Si tratta di un elemento alquanto delicato su cui ultimamente le principali istituzioni stanno facendo luce, per sensibilizzare gli utenti della strada ad affrontare questo clima con prudenza. Proprio alcuni giorni fa, il 21 novembre, ricorreva la Giornata mondiale in memoria delle vittime della strada. Una giornata rilevante che calza a pennello con il servizio di Luigi Carbone registrato questa mattina a Positano. Il direttore di Positanonews, Luigi Carbone e le telecamere Rai, Sonia Fusco. Erano tutti lì per Fernanda Marino, la giovanissima di Positano che ha recentemente perso la vita travolta da un NCC mentre si recava al liceo a Sorrento. La notizia ha destato clamore in tutto il mondo, la giovane vita spezzata ha fatto mobilitare mari e monti alla ricerca di una soluzione. Più volte Positanonews ha sostenuto la possibilità di regolare la velocità su quel tratto mortale con l’ausilio di telecamere di videosorveglianza. L’appello giunge anche da Sonia Fusco, mamma di Fernanda, che ha ormai attribuito a quella strada l’appellativo di “strada della morte”. La priorità in questo momento consiste nel sensibilizzare tutti i cittadini della costiera amalfitana per una problematica che spesso gli ha portato via amici e parenti coinvolti in incidenti mortali. E’ grazie al coraggio di chi ha perso i propri cari, che si porta avanti una forte campagna di sensibilizzazione per puntarre la lente d’ingrandimento su questo tema e porre rimedio.

vittime della strada

Più informazioni su

Commenti

Translate »