Quantcast

Salerno, indagini al mandato “De Luca”: anche il presidente d’Aula nei guai

Più informazioni su

Tra le ipotesi di reato notificato a Vincenzo De Luca, governatore della Regione Campania, vi è il concorso in corruzione. È un atto tecnico che da ufficialità a quanto già si intuiva da un’attenta lettura dell’ordinanza di custodia cautelare notificata al ras del coop di Salerno Fiorenzo Zoccola, e dei successivi verbali investigativi: anche il governatore Pd della Campania, ed ex sindaco di Salerno, è indagato nell’inchiesta sul ‘sistema Salerno’.  Ora giungono aggiornamenti dalla vicenda che a quanto pare vedrebbe coinvolto anche il presidente d’Aula della Salerno pilotata da De Luca. Lo scrive Il Fatto Quotidiano.

Un granitico ed ultraventennale patto ‘appalti in cambio di voti’ tra l’amministrazione comunale e otto cooperative salernitane che avevano in Zoccola “il garante degli equilibri”, come egli stesso si è autodefinito in un interrogatorio fiume di quasi otto ore. Carte zeppe di intercettazioni tra politici locali vicini a De Luca e Zoccola e i suoi sodali, nelle quali il nome del governatore è ripetutamente evocato e cercato per risolvere le questioni di Salerno e in particolare dei bandi di gara per le coop ancora sospesi e da prorogare. Come se il sindaco fosse ancora lui.

Più informazioni su

Commenti

Translate »