Quantcast

Rinascita Ravellese: “Nuovo Centro Operativo Comunale: fuori la minoranza!”

Rinascita Ravellese: “Nuovo Centro Operativo Comunale: fuori la minoranza!”. Riportiamo di seguito le parole del gruppo di minoranza Rinascita Ravellese:

Nuovo Centro Operativo Comunale (C.O.C.) di Ravello: fuori la minoranza!

Continuiamo a darvi conto del primo mese di amministrazione “Insieme per Ravello”, come promesso.

Nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale del 30 ottobre u.s., presentavamo un’interrogazione al Sindaco Vuilleumier nella quale chiedevamo, tenuto conto della ripresa dei contagi nel territorio della Costiera e segnatamente anche nel territorio del Comune di Ravello, le motivazioni per le quali il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) non fosse stato ancora attivato, quali fossero le volontà circa il suo funzionamento e tutte le iniziative utili che l’Amministrazione avesse voluto porre in essere per arginare l’emergenza sanitaria ancora in corso.

La laconica risposta del novello primo cittadino lasciava di fatto inevase le nostre domande.

Il 2 novembre scorso è stato pubblicato in albo pretorio on-line il decreto n.3 con il quale il sindaco ordina l’attivazione del Centro Operativo Comunale, individuando i nuovi responsabili di riferimento per ciascuna delle 6 funzioni individuate dalla Regione Campania.

Con stupore apprendiamo che nel COC il primo cittadino non ha ritenuto di coinvolgere il gruppo consiliare Rinascita Ravellese.

E dire che l’Amministrazione Rinascita, con l’inizio dell’emergenza sanitaria, per la composizione del C.O.C., aveva coinvolto, dal primo all’ultimo, tutti i componenti dell’allora opposizione consiliare, qualcuno dei quali particolarmente attivo, mettendo in campo un’attività sinergica, aldilà delle posizioni politiche, che garantisse un tangibile supporto alla cittadinanza per la gestione di tutti i momenti difficili che pure ci siamo trovati ad affrontare.

Evidentemente la nostra presenza all’interno del nuovo C.O.C. non era gradita e la nuova Amministrazione ritiene di poter fare tutto da sola.

Certo è che se la gestione dell’emergenza sanitaria nel territorio del Comune di Ravello è la stessa che è stata messa in campo nel corso di queste prime settimane, siamo messi veramente male.

Da soli, lo abbiamo visto nei mesi difficili che ci portiamo alle spalle, non si va lontano.

Vigileremo, tuttavia, affinché vi sia il rispetto preciso di tutti i protocolli sanitari e le disposizioni in materia, perché l’obiettivo più importante è arginare il più possibile il momento pandemico che ancora imperversa, anche nel territorio della Costa d’Amalfi.

Per l’Amministrazione Insieme per Ravello davvero un pessimo inizio!

Commenti

Translate »