Quantcast

Positano: Comune e sindacati divisi sui vigili

Più informazioni su

Positano: Comune e sindacati divisi sui vigili. Ne parla Salvatore Serio in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno.

«Non è in atto nessuna riprogrammazione del lavoro degli agenti della polizia municipale. Siamo sempre aperti al dialogo con i sindacati». Così il primo cittadino di Positano, Giuseppe Guida , sulla richiesta di contrattazione giunta all’Ente da parte dei sindacati. Una diatriba burocratica nata sulla gestione delle risorse a disposizione del Comune perla della Costiera Amalfitana. A stabilire gli orari di lavoro deve essere l’Ente, che può organizzare i turni degli agenti della polizia municipale in base alle proprie esigenze.

«Ci siamo incontrati per fare la contrattazione di secondo livello – spiega Donato Salvato , segretario generale della Uil Fpl Salerno – . Noi abbiamo l’obbligo di metterci le risorse. Per questo motivo avremmo la necessità di sapere qual è l’organizzazione comunale: dobbiamo sapere che tipo di risorse dobbiamo mettere in campo, anche perché, in base agli orari, l’indennità può variare.

Nella libertà dell’ente di decidere l’orario di servizio abbiamo sottolineato che se viene indicato come orario quello che va dalle 6 alle 22 non c’è nessun problema, ma oltre c’è bisogno della contrattazione. Questo sia per stabilire le risorse economiche per svolgere le attività sia per quanto concerne l’organico vero e proprio».

Secondo Salvato il Comune di Positano, nella delibera del 25 ottobre scorso, ha riportato integralmente il contratto collettivo nazionale di riferimento ma quella sarebbe solo la base dalla quale partire per la contrattazione. Decisamente diverso il punto di vista del sindaco di Positano, Guida, secondo il quale gli orari di lavoro non possono essere interessati da alcuna contrattazione, ma vanno stabiliti dall’Ente comunale in base alle esigenze che il comandante ritiene necessarie. « In primis voglio sottolineare l’importanza del lavoro che svolgono quotidianamente i vigili urbani – spiega il sindaco Guida – . L’orario di servizio è determinato dal responsabile del servizio. L’orario di lavoro è determinato sempre dal comandante della polizia locale ma può essere oggetto di confronto, non di contrattazione come chiedono invece i sindacati. Siamo aperti al confronto affinché sia costruttivo, ma non esistono obblighi in tal senso. Da parte nostra c’è sempre la massima disponibilità a trovare le soluzioni migliori sia per i lavoratori che per l’amministrazione comunale, soprattutto in un settore così strategico».

Più informazioni su

Commenti

Translate »