Quantcast

Piano di Sorrento, Vincenzo Cosenza “Sulle concessioni balneari, sentenza provocatoria del Consiglio di Stato”

Piano di Sorrento, Vincenzo Cosenza “Sulle concessioni balneari, sentenza provocatoria del Consiglio di Stato” . E’ il titolare di uno degli stabilimenti balneari più all’avanguardia, il “Nettuno” a Marina di Cassano a Piano di Sorrento, ex assessore ed è molto attivo nelle associazioni di categoria in Campania. “Ci stiamo organizzando per capire cosa fare, siamo degli imprenditori che devono programmare il loro lavoro. Il Consiglio di Stato ha emanato una sentenza provocatoria, le leggi le fa il Parlamento e noi siamo al centro di uno scontro politico senza avere chiarezze” . Una situazione complessa “Molto complessa, ci sono situazioni differenziate, anche fra operatori di luoghi prestigiosi e altri no, poi ci sono le opere realizzate in base alla concessione” Che fine fanno gli interventi fatti sul Demanio? “In teorida dovrebbero essere rimossi.. ma tutto deve essere regolamentato e in questo lo Stato è inadempiente..  tutti i permessi che tu hai cioè di titoli edilizi quindi permessi urbanistici e paesaggistici , quindi un permesso a costruire decade insieme alla concessione ” Prima il 2033, poi all’improvviso il 2023, per gli imprenditori è un colpo basso? “Hai detto bene è  un colpo basso, noi siamo visti come quelli che sfruttano un demanio pubblico, non si pensa alla attività di impresa e a cosa ne consegue operare in queste condizioni di incertezza” . In attesa di ulteriori dettagli Vincenzo Cosenza ci riferirà di approfondimenti sulla vicenda che terrà banco in questi giorni in Penisola Sorrentina e Costiera amalfitana.

 

Commenti

Translate »