Quantcast

Piano di Sorrento MOTOSEGHE IN AZIONE… RICOMINCIA LA GUERRA AGLI ALBERI?

Più informazioni su

    MOTOSEGHE IN AZIONE… RICOMINCIA LA GUERRA AGLI ALBERI?

    Nemmeno il tempo di far credere ai bambini nelle scuole l’importanza degli alberi, in occasione di una fantomatica festa, che al Comune di Piano di Sorrento ripartono le motoseghe, ai danni di un’ennesima stupenda Jacaranda mimosifolia all’angolo di Piazza della Repubblica.

    Secondo l’agronomo di turno, che su incarico diretto del dirigente comunale aveva, tra l’altro, effettuato ben due discutibili “prove di trazione” facendo “tirare l’albero con una fune da due operai” (???), la pianta, che vegetava da cinquanta anni e aveva resistito a ogni sorta di vento e avversità, era pericolosa per la presenza di una piccola cavità alla base del tronco.

    E’ assurdo ma si continuano a condannare a morte tutti gli alberi che non appaiono”perfetti” ad una analisi visiva, ritenendo che costituiscano pericolo!

    Il taglio della jacaranda è l’ennnesimo scempio al paesaggio e uno spreco di denaro pubblico.

    Quella pianta non sarebbe mai caduta ed era sufficiente apportare una potatura oculata nel periodo idoneo. Anche un banalissimo tutoraggio avrebbe garantito la “temuta” sicurezza.
    In ultima analisi la pianta si sarebbe potuta spostare o regalare.

    Di recente, a pochi metri nella stessa piazza, l’amministrazione ha provveduto a piantare un esempalre di quercia da sughero di enormi dimensioni proveniente da un vivaio specializzaro in grossi esemplari. Da un lato della piazza pagano per mettere un albero gigante, dall’altro pagano per toglierne uno analogo?

    L’impressione è che debbano “girare i soldi” ma della cura e tutela del Verde importa ben poco. Basta vedere la qualità degli alberelli/fuscelli messi in sostituzione di quelli grossi e sani eliminati per farsi un’idea dello stato delle cose, con buona pace delle belle parole, delle conclusioni del G20, dei vari decreti ministeriali e roba simile.

    Il WWF andrà avanti per far luce, in tutte le sedi, in questa ennesima triste vicenda e per capire come la nuova amministrazione comunale intenda procedere nella tutela e gestione del nostro precario patrimonio arboreo!

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »