Quantcast

Pallavolo, Folgore Massa perde 3 a 0 contro Ottaviano. Illuzzi: “Fatichiamo a reagire alle difficoltà”

Notte fonda. Partita senza storia al Palazzetto Alfonso Criscuolo di Agerola, con la Folgore Massa che si arrende troppo facilmente ad Ottaviano, abbandonando l’impianto casalingo senza racimolare alcun punto in chiave salvezza. Si tratta della quinta sconfitta in sette gare (quarta senza alcun set all’attivo), alla vigilia del mese di dicembre dove gli uomini di coach Nicola Esposito affronteranno in rapida successione tutte le big del girone blu.

Costieri sempre costretti a inseguire, con Ottaviano che a metà di ogni parziale aziona puntualmente l’acceleratore costruendosi il break decisivo che conserva  fino alla fine senza eccessivi patemi. Ruiz e Lucarelli si rivelano le principali bocche da fuoco degli ospiti (58% complessivo in attacco), mentre la Folgore prova nel corso della gara a trovare diversi sbocchi, riuscendo a impensierire soltanto in poche occasioni la solida difesa di Ottaviano.

Coach Nicola Esposito parte con la diagonale Illuzzi-Lugli, in banda ci sono Fantauzzo e Sorrenti, al centro Pilotto e Deserio, mentre il libero è Pontecorvo. Risponde Ottaviano con Lucarelli opposto in diagonale a Tulone, le bande sono Ruiz e Settembre, Ambrosio e Buzzi centrali con Titta libero.

PRIMO SET. Ruiz risponde con un lob a Lugli (1-1), che si ripete da seconda linea con Lucarelli a impattare longline (3-3). Deserio fa subito sentire la propria presenza nei 3 metri, ma Settembre ed il muro di Buzzi su Fantauzzo portano gli ospiti sul +2 (4-6). Buzzi è reattivo sotto rete, Lugli replica immediatamente a Lucarelli, Sorrenti trova una parallela esterna chirurgica, ma il block-out di Settembre mantiene Ottaviano in vantaggio (9-11). Pilotto dialoga con Illuzzi e piazza due punti di fila, ma gli uomini di coach Mosca non stanno a guardare: Ruiz trova le mani del muro, poi la pipe del martello spagnolo fissa il punteggio sul 14-18. Settembre non trova le misure del campo, Fantauzzo premia la difesa di Lugli sul tocco d’astuzia di Tulone, poi Ruiz non trova alcun ostacolo (18-22). Dentro Aprea per Illuzzi. Pilotto prova a rintuzzare, ma Ruiz alza i giri e Ottaviano chiude 21-25.

SECONDO SET. Sorrenti fa insaccare il pallone tra muro e rete, Ruiz serve in pieno net, Sorrenti cerca e trova il mani fuori, poi inventa un vincente sopraffino dai 9 metri con la sfera che atterra sulla riga di fondo (4-3). Lugli bombarda, Lucarelli spara fuori (7-6), poi Ruiz fa malissimo al servizio: 2 ace ed altre traiettorie insidiose che valgono un break importante per i vesuviani (8-11). Sorrenti incrocia, Deserio è letale in primo tempo, ma Ottaviano continua a forzare e vola via di prepotenza (12-19). Gli ospiti continuano a forzare il servizio sbagliando anche tanto, ma la Folgore non riesce a contro-breakkare: Fantauzzo neutralizza Lucarelli, poi Buzzi regala ai suoi compagni ben 6 palle set. I biancoverdi  con un colpo di coda ne annullano ben 3, ma poi sono costretti ad alzare bandiera bianca sullo schiaffo di Buzzi (21-25).

TERZO SET. Gli uomini guidati da coach Esposito accusano la mazzata e vanno subito sotto (0-3), Lugli e Fantauzzo accorciano, ma un doppio Buzzi riporta Ottaviano a +4 (3-7). Lucarelli è impreciso, Lugli imperversa ma Ruiz trova il terzo ace personale che vale l’8-12. Lucarelli non trova ostacoli (9-15), quindi il coach massese decide di invertire la diagonale palleggiatore/opposto inserendo Illuzzi e Grimaldi per Aprea e Lugli. Lucarelli va a segno dai 9 metri, Settembre attacca sull’asta, poi Pilotto non riesce a passare su Buzzi e Ottaviano vola 12-19. Grimaldi prova a reagire, Lucarelli attacca fuori misura, Pilotto sfonda in zona centrale ma gli ospiti non abbassano il livello di attenzione e gestiscono con Ambrosio che piazza il 15-24. Fantauzzo allunga di uno scambio, ma Lucarelli chiude di potenza la contesa (16-25).

Daniele Illuzzi: “Purtroppo la nostra prestazione non è stata brillante. Dispiace tanto, perché le motivazioni erano alte, ed avevamo lavorato tanto e bene in settimana per preparare al meglio questo derby. Non è andata come ci aspettavamo, ed abbiamo subito un’amara sconfitta. Ci sono dei momenti di black-out che rappresentano un nostro punto debole: quando gli avversari iniziano a spingere, non riusciamo a tenergli testa in tutte le situazioni, e fatichiamo nel reagire ai momenti di difficoltà. Conoscevamo i punti deboli di Ottaviano: in alcuni frangenti della gara siamo riusciti a sfruttarli, ed in altri no. Poi quando le cose si son complicate, abbiamo provato a mantenere un gioco semplice per essere concreti, ma i nostri sforzi non sono stati premiati”.

SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA – FALÙ OTTAVIANO 0-3 (19-25, 21-25, 16-25)

SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA: Illuzzi, Lugli 11, Fantauzzo 7, Sorrenti 6, Pilotto 5, Deserio 2, Pontecorvo (L). Cambi: Aprea, Peripolli, Grimaldi 1. N.e.: Imperatore, Conoci. All: N. Esposito.

FALÙ OTTAVIANO: Tulone 2, Lucarelli 19, Ruiz 17, Settembre 6, Ambrosio 5, Buzzi 11, Titta (L). Cambi: Crispo, Pizzichini, Coppola. N.e.: Giuliano (L), Iervolino (L), Ammirati, Sideri. All: A. Mosca.

Durata Set: 27’, 27’, 29’.

Ace: 1-6. Battute Sbagliate: 7-16. Muri: 1-9.

Commenti

Translate »