Quantcast

Napoli, cicchetti a un euro e minorenni in coma etilico, movida senza controllo. Mormone lancia allarme anche a Sorrento

Napoli ancora presa di mira per l’alcol diffuso fra i minorenni . Altri giorni critici per la mala movida in città: illegalità diffusa, minorenni in coma etilico, cicchetti a bassissimo costo, deregulation totale. Si stringe, però, il cerchio dei controlli ai danni di quei gestori che non rispettano le regole. È stato lo stesso sindaco di Napoli a intervenire oggi sul tema verifiche dice Il Mattino : «Nel weekend sono arrivati segnali concreti dai controlli interforze messi in campo in città con l’organizzazione della Questura su coordinamento della Prefettura nei luoghi più frequentati dai giovani – ha detto Manfredi – Si tratta di un risultato importante, mentre prosegue il percorso dell’Amministrazione improntato al confronto con tutte le parti coinvolte nei quartieri interessati dalla movida, i residenti, gli esercenti ed i giovani». A Sorrento , prima che si arrivi a questo, dopo l’allentamento delle misure dovute al lockdown per il coronavirus Covid – 19 , è Mario Mormone, noto anche come l’organizzatore di Suoni Divini , anche il sindaco Massimo Coppola è stato sempre sensibile a questo problema nella Città del Tasso dovuto spesso a una ristretta minoranza di gestori irresponsabili e incoscienti

Commenti

Translate »