Quantcast

Lutto in Formula 1. Il mondo dell’automobilismo sportivo dice addio a Frank Williams.

 

Pilota e meccanico prima, costruttore dopo, ottenne nel 1979 la prima vittoria con Clay Regazzoni e il primo titolo del Campionato mondiale piloti di Formula 1 nel 1980 con Alan Jones. La sua scuderia ha vinto 16 titoli tra costruttori e piloti. La Formula 1 si unisce al dolore della famiglia e del team Williams.

Il mondo della Formula 1 e dello sport dei motori , piange la scomparsa di Frank Williams. Per i più giovani, di coloro che si stanno appassionando alle gesta di Lewis Hamilton e Max Verstappen, può sembrare anche un nome semi sconosciuto, ma invece per chi da decenni segue tale affascinante sport ,Frank Williams è stato senz’altro un’icona dell’automobilismo sportivo mondiale.

frank williams

La scomparsa del fondatore della Frank Williams Racing Cars, e cosa tale personaggio ha significato per la  storia della Formula 1, oltre a lasciare un enorme vuoto nel Circus, rappresenta un forte dispiacere per tanti appassionati. Ad annunciare la scomparsa di Sir Frank Williams la stessa scuderia da lui fondata:Con grande tristezza, a nome della famiglia Williams, la squadra conferma la morte di Sir Frank Williams, fondatore ed ex team principal della Williams Racing. La sua è stata una vita all’insegna della passione per gli sport motoristici. La sua eredità è incommensurabile e farà sempre parte della F1. Conoscerlo è stato un’ispirazione e un privilegio”.

frank williams

Da un messaggio ufficiale della Formula 1 si legge: Siamo profondamente rattristati per la scomparsa di Sir Frank Williams .La sua è stata una vita all’insegna della passione per il motorsport. La sua eredità è incommensurabile e farà parte per sempre della F1. Conoscerlo è stata un’ispirazione e un privilegio. Ci mancherà profondamente”.

Nato a South Shields (Inghilterra) il 16 aprile 1942, figlio di un ufficiale della Raf e di una maestra, dopo una breve carriera di pilota e meccanico, Williams fondò nel 1966 una propria scuderia, la Frank Williams Racing Cars. Per diversi anni il team automobilistico gareggiò in Formula 2 e Formula 3. Nel 1969 Williams passò alla Formula 1: acquistò il telaio di un vecchio modello di Formula 1 della Brabham e mise alla guida della vettura Courage, ottenendo due volte il secondo posto nelle prime gare disputate. Williams ottenne nel 1979 la prima vittoria con Clay Regazzoni,

alan jones william

il primo titolo del Campionato mondiale piloti di Formula 1 nel 1980 con Alan Jones e il secondo nel 1982 con Keke Rosberg, oltre ai due titoli consecutivi del Campionato mondiale costruttori di Formula 1 nel 1980 e nel 1981. La Williams Honda fu la vettura da battere dalla fine del 1985 al 1987.  Dopo una parentesi con i motori Judd la squadra inglese fu equipaggiata dai motori V10 Renault con i quali fu instaurato un dominio tecnico che sarebbe durato dal 1991 al 1997.

keke rosberg williams

Al culmine della carriera Ayrton Senna, che aveva vinto tre titoli con la McLaren, salì a bordo della Williams per la stagione 1994, solo per perdere la vita nel  terribile incidente alla curva del Tamburello a Imola. Williams aveva un profondo legame con il fuoriclasse brasiliano e non riuscì mai ad accettare completamente la sua scomparsa.

Senna -williams

“Frank era innamorato di Ayrton” raccontò sua figlia Claire, che in seguito avrebbe guidato la squadra. Ma nemmeno quest’ennesima tragedia era riuscita a piegare la determinazione del patron della Williams a portare al successo la scuderia che porta il suo nome. Grazie al supporto tecnico dell’amico fraterno e  cofondatore della scuderia  Patrick Head ed al tecnico progettista del calibro di Adrian Newey (attuale progettista Red Bull)

frank williamas.patrick head, adrian newey

il team continuò a mietere successi fin nel 1997, con gli ultimi due titoli mondiali con Damon Hill e Jacques Villeneuve che  conquistarono i campionati del mondo 1996 e 1997. Dopo di chè Frank Williams poté fregiarsi del record di essere stato il primo costruttore della storia ad aver toccato il traguardo dei 9 mondiali costruttori conquistati.

piquet williams

Nel marzo del 1986, a causa di un incidente automobilistico in Francia, Williams subì la rottura della spina dorsale, che da allora gli paralizza le gambe, costringendolo su una sedia a rotelle. Nel 1987 la regina Elisabetta II del Regno Unito conferì a Williams il titolo di Commendatore dell’Ordine dell’Impero Britannico (e successivamente di cavaliere nel 1999). Williams ha ricevuto, inoltre, il titolo di Cavaliere della Legion d’Onore francese, come riconoscimento per la fornitura dei motori Renault nella sua scuderia, che ha consentito la conquista di ben 5 titoli costruttori.

piquet

Sir Frank fino al 2012 ha fatto parte del consiglio di amministrazione della scuderia da lui fondata nel 1977. Negli ultimi anni, le deleghe alla figlia Claire, che pian piano ha preso il comando del team, fino a settembre 2020, momento del cambio di proprietà della Williams venduta al fondo d’investimenti statunitense Dorilton Cap. –

jacques villenueve williams

Cordoglio da tutto il mondo dello sport automobilistico “Era un vero gigante del nostro sport che ha superato le sfide più difficili della vita e ha lottato ogni giorno per vincere in pista e fuori”. Così il presidente e amministratore delegato della F1 Stefano Domenicali commenta la scomparsa del leggendario Frank Williams.

mansell - williams

Abbiamo perso un membro molto amato e rispettato della famiglia della F1 e ci mancherà moltissimo. I suoi incredibili risultati e la sua personalità saranno impressi per sempre nel nostro sport. I miei pensieri sono con tutta la famiglia Williams e gli amici in questo momento triste”, ha concluso Domenicali –

damon hill

Mentre il presidente della Fia, Jean Todt ha così commentato: E’ una notizia molto triste. Sir Frank Williams lascia un’impronta indelebile nella storia della Formula 1. Era un pioniere, una personalità eccezionale e un uomo esemplare. A nome dell’intera Fia, i nostri pensieri sono con la sua famiglia, i suoi amici e con Williams Racing. Riposa in pace amico mio”.

frank williams patrick head

Con la scomparsa di Frank Williams si chiude definitivamente  una era indimenticabile per la Formula 1 che ha visto  al volante delle monoposte targate Frank Williams Racing Cars, oltre Clay Regazzoni e Keke Rosberg , piloti del calibro di:  Carlos Reutemann , Riccardo Patrese, Jacques  Lafitte, Nigel ,Mansell, Nelson Piquet, Alain Prost, Damon Hill , Jacques Villenueve ,Ralfh Schumacher, David Couthard, Alessandro Zanardi, Thierry Boutsen,Mark Webber,Rubens Barrichiello,e l’indimenticabile Ayrton Senna.   Alcuni dei quali hanno contribuito a vincere 16 titoli mondiali: 9 costruttori, 7 piloti, facendone il terzo team più vincente nella storia della Formula 1.  – 29 novembre 2021  salvatorecaccaviello

 

 

Commenti

Translate »