Quantcast

LA RIVINCITA AZZURRA CONTRO IL VERONA DOMENICA POMERIGGIO ALLO STADIO DIEGO ARMANDO MARADONA

La squadra di Spalletti dovrà fronteggiare le marcature a uomo a tutto campo del Verona, che hanno mandato in tilt Roma, Lazio, Juventus e per quasi tutta la partita anche il Milan portandosi sul 2-0 a San Siro, rendendo i gialloblù la quarta squadra d’Italia dal momento dell’arrivo di Tudor (e quella con più gol, alle spalle in Europa solo del Bayern). Il Napoli dovrà contenere la furia agonistica del Verona nel primo tempo (è la squada che segna di più d’Italia nei primi 45′ con 13 gol, contro i 12 del Milan e gli 8 del Napoli) ma spesso non riesce a dosare l’enorme sforzo in pressione e cala dal 70′ (3 gol presi nei primi 45′, 13 nei secondi tempi) ed anche per questo ha subito diverse rimonte che non l’hanno portato in zona Uefa.

Statistiche
A partire dall’arrivo di Igor Tudor, soltanto il Bayern Monaco con 25 gol ha segnato di più del Verona (a quota 21 reti) nei maggiori 5 campionati europei.  Il Napoli però è la squadra che ha mantenuto più volte la porta inviolata in questa stagione nei maggiori 5 campionati europei: 8 volte in 11 match ed ha subito solo tre gol nelle prime 11 partite stagionali per la prima volta nella sua storia in Serie A. Attenzione al cholito Simeone che vive uno dei suoi (pochi finora) momenti magici e che il Napoli conosce già bene: l’argentino con 7 gol segnati in 5 partite, e ottenuti con appena 11 tiri in porta, è stato votato come miglior giocatore di ottobre della Serie A ed ha sbaragliato la concorrenza con addirittura l’88% dei voti dei calciatori.

Le ultime sul Napoli
Spalletti senza Koulibaly squalificato (oltre a Manolas e Malcuit ai box) e rilancia i giocatori recuperati e quelli tenuti a riposo col Legia. Si parte da Ospina, con Juan Jesus che si sposta al centro con Rrahmani e lascia la fascia al rientro di Mario Rui. A centrocampo il terzo rientro con Fabian in coppia con Anguissa mentre in attacco Politano ed Insigne nel terzetto con Zielinski dietro Osimhen che sarà il sesto cambio dall’inizio rispetto all’ultima gara.

Le ultime sul Verona
Tudor senza Frabotta  ma dovrebbe confermare l’undici visto nell’ultima partita contro la Juventus. Davanti a Montipò il terzetto composto da Dawidowicz, Gunter e Casale (classe ’98, favorito su Magnani); in mediana Veloso e Tameze con Faraoni e Lazovic ai lati. In attacco Barak e Caprari tra le linee in supporto all’unica punta Simeone.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui; Fabian, Anguissa; Politano, Zielinski, Insigne; Osimhen. All. Spalletti
Ballottaggi: Juan Jesus-Manolas 70%-30%

VERONA (3-4-2-1): Montipò; Dawidowicz, Gunter, Casale; Faraoni, Tameze, Veloso, Lazovic; Barak, Caprari; Simeone. All. Tudor
Ballottaggi: Casale-Magnani 55%-45%

ARBITROAyroldi (Bindoni–Dei Giudici, IV: Marcenaro, VAR: Abisso, AVAR: Meli)

Diretta Tv su DAZN, diretta radiofonica su Kiss Kiss Italia e diretta testuale su Tuttonapoli.net con ampio pre e post-partita

Commenti

Translate »