Quantcast

Il Policlinico Federico II di Napoli dona una incubatrice neonatale all’Ospedale del Benin

Il Policlinico “Federico II” di Napoli ha donato una incubatrice neonatale all’Associazione “Konou Konou Africa Onlus”, presieduta dal prof. Enrico Di Salvo. L’incubatrice – come rende noto TV Medica – sarà utilizzata dall’Ospedale “La Croix de Zinvié” in Benin, centro polivalente dotato di pronto soccorso pediatrico e per adulti, con una vasta attività chirurgica d’urgenza ed elettiva, comprendente specialità diverse quali ostetriche, ginecologiche, addominali ed urologiche, tradizionali ed endoscopiche l’incubatrice, già in dotazione presso l’UOSD di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale, diretta dal prof. Francesco Raimondi.

Come riporta il web Magazine del Policlinico Federico II, la donazione è stata realizzata nel rispetto dei requisiti previsti dalle Linee Guida dell’AIIC, Associazione Italiana Ingegneri Clinici.

“Non bastano la buona volontà e le migliori intenzioni: la donazione di tecnologie biomedicali ai Paesi poveri, per essere efficace, deve essere trasparente, sostenibile nel medio-lungo periodo, ben gestita. Sono proprio queste considerazioni, frutto anche delle esperienze sul campo di tanti colleghi ingegneri biomedici, volontari e non, che hanno portato nel 2018 alla stesura da parte dell’AIIC delle Linee guida sulla donazione di tecnologie mediche in Paesi in via di sviluppo, cui ho avuto modo di contribuire in veste di socio e di ingegnere clinico dell’Azienda federiciana”, sottolinea l’ing. Antonietta Perrone, direttore dell’UOC Gestione Operativa, Ingegneria Clinica e HTA, Sistemi Informativi e ICT.

“Sento la necessità di ringraziare tutti quelli che hanno reso possibile un piccolo miracolo che porterà ai nostri fratelli africani strumentazioni mediche, giocattoli, dotazioni per attività ricreative. La mia gratitudine va inoltre ai nostri giovani volontari che non si sono sottratti a compiti fisicamente gravosi”, ha commentato il prof. Di Salvo.

“Lavorare insieme per una sanità migliore per tutti è possibile e il lavoro di squadra e l’impegno di tutte le professionalità coinvolte ci hanno dato l’opportunità di poter offrire un contributo importante ad una realtà associativa che da anni sostiene il Benin. Un aiuto concreto a chi ne ha bisogno, nel rispetto della sostenibilità della donazione”, sottolinea Anna Iervolino, Direttore Generale dell’AOU Policlinico Federico II. 

Commenti

Translate »