Quantcast

Il gruppo consiliare Insieme per Massa Lubrense: “Novità sul fronte del trasporto scolastico”

Il Gruppo Consiliare Insieme per Massa Lubrense lo scorso 23 novembre aveva inviato una missiva al Sindaco Lorenzo Balducelli sulla questione della sicurezza nel trasporto pubblico: «Abbiamo notato che, a distanza di circa 20 giorni dall’ultimo Consiglio Comunale, sulla vicenda del trasporto scolastico nulla è stato fatto. L’interrogazione della nostra consigliera Dora Iaccarino era chiara, puntava dritto al cuore dei problemi, cioè quel mancato controllo dello stato e della qualità dei pulmini di cui il Comune è direttamente responsabile. È indecente che nei giorni di pioggia, quasi fosse una normalità, i pulmini si trasformino in vere e proprie piscine, con le accompagnatrici costrette a munirsi di scope e secchi per tamponare la situazione.
Allo stesso tempo è scandaloso che i pulmini, diversamente da quanto dichiari la ditta appaltatrice, siano vecchi e malmessi, talvolta afflitti da gravi carenze meccaniche. L’interrogazione discussa in Consiglio Comunale era chiara, forniva un quadro esauriente della vicenda e soprattutto serviva a responsabilizzare tutti gli attori deputati al controllo della situazione pulmini, dai dirigenti comunali ai vigili urbani, passando persino per gli amministratori delegati. Purtroppo ad oggi, eccezion fatta per alcune “indagini sommarie”, nulla è stato fatto, tanto che i pulmini restano gli stessi, malmessi, pericolosi e soggetti ai soliti allagamenti interni in caso di pioggia.
Credevamo (e crediamo tutt’ora) che il Consiglio Comunale fosse il luogo deputato alla discussione e alla risoluzione dei problemi, ma forse ci sbagliavamo. Probabilmente si è trasformato in un semplice obbligo di legge, che va soddisfatto senza troppi clamori. L’unico linguaggio conosciuto non è quello del dialogo, ma quello della denuncia, della segnalazione in Procura della Repubblica e del ricorso al Tar. È probabile che solo le carte bollate e le aule di tribunale incutano timore, perciò ce ne faremo una ragione. Intanto, caro Sindaco, ti scriviamo per segnalarti, un’ultima volta, il problema.
Per noi è l’aula del Consiglio Comunale a risolvere i problemi, non quella del tribunale. Ma volendo possiamo adeguarci».
In data odierna il Gruppo Consiliare “Insieme per Massa Lubrense” comunica: «Non è ancora ufficiale, ma da pochi giorni, dopo le nostre segnalazioni, si vede in giro un pulmino adibito al trasporto degli scolari nuovo di zecca. C’è voluto del tempo, forse troppo per un paese civile, ma alla fine il messaggio è stato recepito.
Di pulmini che assomigliano a piscine, pronti ad allargarsi alle prime piogge, non ve ne sono più, ma resta l’amaro in bocca. Come è possibile tutto ciò? C’è qualcuno che vigila sul corretto svolgimento dei servizi di trasporto scolastico? Ma soprattutto: qualcuno si prende la briga di controllare la ditta appaltatrice? Sono quesiti di una certa valenza, perché ci costringono a fare i conti con un concetto che alla nostra Amministrazione risulta particolarmente indigesto, cioè trasparenza.
È impensabile, infatti, che nessuno vigili sulla qualità del servizio offerto dalla ditta che si è vista affidare l’appalto del trasporto scolastico, perché ne va soprattutto della sicurezza dei nostri figli e nipoti. Eppure soltanto dopo le nostre segnalazioni è giunto un nuovo pulmino, forse perché quello incriminato era veramente pericoloso. Oltretutto siamo contenti dell’arrivo del nuovo pulmino, ma chiediamo all’amministrazione maggiore attenzione. Non si può ricorrere sempre alla protesta e alla minaccia per controllare la qualità (e la sicurezza) dei servizi pubblici, perché chi dovrebbe controllare non ha certo bisogno di aiuto. Forse va solo spronato, magari va motivato, ma certamente non può essere abbandonato a se stesso».

Commenti

Translate »