Quantcast

Il concetto “irrequieto”dell’Animo umano di Anna D’Elia in mostra a Zagarolo 

Più informazioni su

    “L’Arte non è solo ciò che è visibile agli occhi, include anche le immagini interiori dell’anima dell’artista” ,questo è il concetto con cui Anna D’Elia, artista cavese,con radici svizzere, espone le sue opere fino al 14 novembre, in una collettiva a cura di Francesco Zero,dal titolo “Onyricon-La pittura sogna” presso Palazzo Rospigliosi –Colonna a Zagarolo nel Lazio. Una mostra d’arte contemporanea in cui Anna D’Elia con le sue opere è riuscita a catturare l’attenzione del pubblico accorso numeroso,ma anche dei tanti critici presenti ad uno dei primi eventi pubblici post lockdown. Le opere della D’Elia sono un meraviglioso viaggio tra irrequietezza,disordine, contraddizione, della complessa società odierna, caratterizzata dalla velocità e precarietà dei sentimenti e dalla non volontà della ricerca di valori come àncora di salvezza, può essere colmata, almeno, parzialmente partendo dalle emozioni dei luoghi concreti che sono anche i luoghi dell’anima, trasfigurandoli in paesaggi onirici. Luoghi inesplorati dell’anima che Anna D’Elia riesce con mirabile sensibilità a mettere a “nudo”, trasformando ogni sua opera in un viaggio meramente metafisico e fantastico in cui le onde, i rivoli,le scanalature e i rilievi non solo altro che la rappresentazione ,quanto mai veritiera di ogni singolo animo umano . L’uso del cromatismo accentuato, la ricerca e l’amore per il dettaglio, sono le “armi artistiche “ che la D’Elia  ha a disposizione per catturare l’attenzione dello spettatore invitandolo ad immergersi, se pur per qualche istante, in un mondo immaginifico , eppure possibile. Tra i tanti premi e menzioni che l’artista cavese ha nel suo palmares ,giova ricordar il Primo Premio” Alfons Mucha” alla  Biennale Internazionale Arte Praga – Praga 2019 ,alla  Biennale del Tirreno – Cava de’ Tirreni 2018,Premio della critica menzione speciale sezione Pittura Paesaggistica Iperrealista,ma anche mostre a Lisbona, Roma,Milano,Venezia e soprattutto l’OpenArt XVIII edizione 2021, nel febbraio 2021,presso la  Biblioteca Angelica –Roma. Il pensiero di Anna D’Elia è comunque finalizzato all’attenzione per la Natura, che è fonte di creatività e luogo in cui rifugiarsi per realizzare l’armonia dell’anima,e quindi secondo l’artista : “Il mondo salverà la Bellezza” se solo gli uomini se ne accorgessero.”

    Antonio Di Giovanni

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »