Quantcast

Formula Uno, GP del Messico 2021: le pagelle di Carlo Ametrano

Più informazioni su

Formula Uno, le classiche pagelle dello scrittore stabiese Carlo Ametrano intervenuto in esclusiva al termine del GP del Messico vinto da Max Verstappen
Formula Uno, GP del Messico 2021: le pagelle di Carlo Ametrano
Una gara incredibile, svolta in totale controllo da parte di Max Verstappen che vince il Gran Premio del Messico davanti a Lewis Hamilton e al compagno di squadra Sergio Perez. La lotta mondiale adesso inizia a delinearsi sempre di più: dopo Austin, questo è il secondo successo consecutivo per Verstappen. L’aspetto volendo che stupisce di più è la velocità della Red Bull che, per tutta la gara, si è dimostrata migliore di Mercedes. Il team inglese non è riuscito a sfruttare la grande qualifica di ieri, con una partenza molto brutta da parte di Bottas che ha permesso a Verstappen di prendersi la leadership del GP. Dalla domenica messicana dunque, sia per il mondiale piloti che per costruttori, possiamo dirlo: Red Bull 2-0 Mercedes.
Oggi abbiamo ascoltato per la nostra rubrica “Un voto per la Formula Uno” lo scrittore stabiese Carlo Ametrano, autore del libro “Ayrton… per sempre nel cuore” e grande appassionato di Formula Uno.
Pubblichiamo l’estratto dell’intervista telefonica
Ciao Carlo, prima di iniziare con il pagellone ti chiediamo una considerazione sulla gara.
“Abbiamo visto tutti che Bottas, al 99%, ha dato il titolo a Verstappen. Non riesco ancora a capire come possa un compagno di scuderia fare tutto questo in partenza. Ovviamente adesso per Lewis la situazione, almeno secondo me, è sempre più compromessa”.
Vince Verstappen che domina la gara: voto?
Ha fatto un’ottima partenza e ha dominato il Gran Premio. Il mondiale, dovesse vincerlo, sarà più che meritato. Voto 10″.
Secondo posto per Hamilton che ha dato tutto ma non è bastato. Voto?
Sì, ha davvero dato il massimo che poteva, sta combattendo contro tutti. Se davvero riuscisse a portare il mondiale fino all’ultima gara per me già sarà un miracolo. Voto 9″.
Il padrone di casa, Sergio Perez, sale sull’ultimo gradino del podio.
“Sta andando forte. Ieri aveva tutti dalla sua parte. Parliamo però di un pilota molto forte, migliore di Bottas. Voto 9″.
Inutile ormai rimanere stupiti dal grande Gasly che termina quarto. Voto?
“Non ci sono più parole. Ha una macchina inferiore e riesce in prove incredibili. Voto 10”.
Quinto Charles Leclerc su Ferrari che sale al terzo posto nei costruttori.
“Sarà una lotta per i costruttori che andrà avanti fino ad Abu Dhabi. Per essere Ferrari secondo me bisogna fare molto di più. La gara di Leclerc è stata molto anomala. Voto 5.5”.
Voto a Sainz sesto?
Stesso discorso fatto per Leclerc. Voto 5.5
Una buona gara di Vettel settimo, che ne pensi?
Sono punti importanti, non solo per il team, ma anche per il morale. Voto 6.5″.
Ottava l’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen.
“Ha dimostrato di essere un pilota super valido anche a quest’età. Voto 6.5”
Nono l’altro pilota super esperto: Fernando Alonso.
“Bravo a Fernando. Sta facendo una bella stagione e ieri la sua è stata una gara molto solida. Voto 6.5”.
Chiude la top ten Lando Norris su McLaren. Voto?
“Poteva fare di più, ma così come il suo team se vuole ambire al terzo posto nei costruttori. Voto 6”.
Carlo noi ti facciamo i complimenti e ti ringraziamo. Diamo appuntamento a tutti in nostri lettori per i voti del prossimo GP di Formula Uno che si correrà dunque in Brasile settimana prossima. Prima di chiudere ci vuoi aggiornare sui tuoi appuntamenti?

Sì. Ci vediamo giovedì, alle ore 23.00, in cui sono ospite, sul canale 177 del digitale terrestre Odeon Tv, nella grande trasmissione “Professione motori” da Martina Renna e Filippo Gherardi che ringrazio come sempre. Senza dimenticare il Senna Day che si terrà il 30 aprile alle “Cantine Zuffa”, con super ospiti e soprattutto un super pilota… ma meglio non dire niente per il momento!

Se vuoi riascoltare tutta l’intervista telefonica di Carlo Ametrano, è possibile farlo semplicemente cliccando play sul lettore multimediale che segue: http://chirb.it/BmBgy6

Più informazioni su

Commenti

Translate »