Quantcast

Focolaio Covid tra ristoratori dopo soggiorno alle terme: 20 contagi e un decesso, tutti col green pass

Più informazioni su

Focolaio Covid tra ristoratori dopo soggiorno alle terme: 20 contagi e un decesso, tutti col green pass.

Ancora una volta un viaggio di gruppo si è rivelato focolaio di contagio covid in Italia. Il caso è scoppiato tra il Veneto e la Sardegna è ha riguardato un gruppo di ristoratori sardi che avevano organizzato un viaggio di piacere in Veneto per celebrare la chiusura delle loro attività estive. Quelli che dovevano essere giorni di relax ad Abano Terme, dopo un impegnativa stagione estiva, si sono rivelati invece per molti di loro l’inizio di un calvario con un focolaio di contagio covid che ha riguardato fino a questo momento un ventina di persone del gruppo. Purtroppo tra di loro si registra anche un decesso, anche se legato a una patologia preesistente.

Il gruppo era composto da una trentina di persone, tutti ristoratori o comunque titolari di altri servizi per il turismo tra Olbia, Sassari e Cagliaritano. Avevano scelto come meta le terme in provincia di Padova per rilassarsi. Si ernoa presentati qualche settimana fa, tutti con regolare green pass e a loro dire tutti vaccinati ma il virus li ha colpiti diffondendosi in breve tempo. “Anche il nostro era in qualche modo ‘un viaggio della speranza’, seppure diversa da quella di chi è andato a Medjugorie. Era la speranza di normalità, per mettere fine a questo lungo periodo di chiusura nei confini dell’isola” ha raccontato uno di loro al quotidiano La Nuova Sardegna, facendo riferimento all’altro focolaio covid che ha riguardato un centinaio di fedeli contagiati dopo il pellegrinaggio a Medjugorie. “Purtroppo, nonostante fossimo tutti vaccinati e con green pass, alla fine molti di noi si sono ritrovati positivi” ha aggiunto l’uomo.

La vacanza a cui è collegato il cluster risale alla seconda settimana di ottobre e inevitabilmente ha scatenato una valanga di disdette negli hotel e strutture ricettive del padovano. Oltre al gruppo di ristoratori sardi, infatti, nell’area termale più grande d’Europa son rimasti contagiati nello stesso periodo anche altri turisti e addetti delle strutture. Nel dettaglio, il contagio ha riguardato 36 persone, di cui 30 ospiti e 6 dipendenti di sette alberghi di Abano. “Credo sia un po’ eccessivo, oltre che sbagliato a livello scientifico, parlare di focolaio soltanto perché, nell’arco di due settimane e in località differenti, siano risultate positive al Covid 69 persone, molte delle quali, peraltro, completamente asintomatiche” ha tenuto a chiarire il sindaco di Abano, Federico Barbierato.

Fonte Fanpage

Più informazioni su

Commenti

Translate »