Quantcast

EX Auchan a Pompei riapre come maxi store Grand’etè e salva 61 famiglie

Più informazioni su

EX Auchan a Pompei riapre come maxi store Grand’etè e salva 61 famiglie  . Questa è  la buona notizia da Napoli e Campania , la riapertura da ieri del centro, anche contrastato , visto che i vigili avevano controllato se la chiusura non fosse maggiore di un anno dagli scontrini, cosa che comportava l’impossibilità di riaprire, allora un grande in bocca al lupo da Positanonews .

Il centro commerciale Porte di Pompei, a poco meno di un anno dalla dismissione da parte di Auchan, perfeziona il suo rilancio tornando a ospitare la Grande Distribuzione Organizzata con l’inaugurazione del nuovo maxi store Grand’eté, ultima evoluzione del format per le grandi metrature a insegna eté di Moderna 2020 Srl, guidata da Nicola Mastromartino, realtà leader del sud Italia nella distribuzione organizzata e impresa socia di Gruppo VéGé.

Gli spazi nei 3.200 metri quadri del maxi store Grand’eté sono stati strutturati ex novo per offrire un mix ben calibrato di emozioni estetiche, servizi, funzionalità e accoglienza che permetta al cliente di vivere una spesa esperienziale appagante e arricchente.

Il concept del punto vendita, infatti, è all’insegna del bello e della sostenibilità, con una forte strategia nel servito dei freschi e freschissimi che va in parallelo a una peculiare attenzione ai servizi alla persona. Così al laboratorio caseario di mozzarella di bufala e ai reparti macelleria, pescheria, sushi, salumi e formaggi, ortofrutta con piante e fiori ed enoteca si affiancano l’area ristoro con gastronomia, pasticceria e bar, libreria, sala generi vari e l’emporio.

La bellezza della struttura, la competitività dei prezzi, la varietà di reparti e servizi sono elementi chiave ai fini dell’attrattività e del rilancio del centro commerciale Porte di Pompei, attivo da 30 anni e tra i primi sorti in Campania. Grand’eté, progetto fortemente voluto da Nicola Mastromartino, Amministratore Delegato di Moderna 2020 Srl e past-president di Gruppo VéGé, non è soltanto il primo maxi store del gruppo, ma anche una bellissima vittoria di rinascita commerciale, civile e sociale

Mastromartino è sostenuto nell’iniziativa di Domenico Raimondo, Amministratore Delegato di CI.BO. Pompei Srl e già presidente AFIDOP e del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP, che ha creduto nel potenziale del progetto Grand’eté. Il nuovo maxi store sarà gestito in affiliazione proprio da CI.BO. Pompei.

Termina, così, a lieto fine il percorso travagliato di 61 famiglie, con la riapertura del punto vendita ex Auchan di Pompei, completamente ristrutturato, sotto l’insegna Grand’eté di Gruppo VéGé.

La CI.BO. POMPEI S.R.L., nonostante il dimezzamento dell’area vendite dell’ex PdV di circa il 55% (da 7.080 mq. a 3.200 mq.), si è fatta carico di assorbire il 75% della forza occupazionale dell’ex Auchan di Pompei.

“Grand’eté è la realizzazione di un progetto ambizioso che restituisce valore e dignità al nostro territorio. Nonostante l’impegno superiore al previsto, a causa della pandemia che ha rallentato l’esecuzione dei lavori, questa apertura è una sfida che meritava d’essere raccolta” – ha dichiarato Nicola Mastromartino. “Vedere rinascere il centro commerciale Porte di Pompei mi emoziona perché è un passo importante nella strategia di espansione di Moderna 2020, ma lo è ancor più per le comunità servite dal nostro nuovo punto vendita e per le famiglie dei lavoratori che ritrovano una stabilità occupativa.”

“L’inaugurazione del maxi store apre un nuovo capitolo nella storia trentennale di Porte di Pompei garantendogli continuità e ricollocandolo al posto che gli compete. Essere co-protagonisti di questo momento cruciale di rilancio è allo stesso tempo motivo di orgoglio e una responsabilità di non poco conto” – ha commentato Domenico Raimondo. “Sono pienamente convinto della solidità del progetto imprenditoriale condiviso con Nicola Mastromartino e che la bellezza del punto vendita, l’alto grado di preparazione del personale e la qualità della shopping experience che offriamo ci consentiranno di emergere in un mercato distributivo sempre più competitivo.”

Più informazioni su

Commenti

Translate »