Quantcast

Covid 19 – Positano, la testimonianza di Celeste: “Emicrania e dito nero dopo vaccino, ma lo rifarei”

Ecco la testimonianza di chi ha vissuto giorni infernali dopo la somministrazione del vaccino anti-covid 19, con sintomi persistenti e suo marito con un dito nero per cinque giorni. Eppure Celeste questo vaccino lo rifarebbe, per proteggere sé stessa e per gli altri

Ecco la testimonianza che non ti aspetti. Le parole che arrivano da Celeste Di Martino, donna di Positano che vive a Milano, che ci racconta del suo trascorso con la pandemia, il contagio e poi il vaccino contro il covid-19. Celeste racconta di aver contratto il covid-19 lo scorso mese di aprile, dopo averla scampata durante il primo lockdown. Il contagio è nato ad un funerale, e tutta la sua famiglia ha contratto il virus e hanno curato la malattia a casa. Celeste racconta di avere strascichi ancora oggi.  Poi l’episodio del vaccino. Un giorno prima dell’entrata in vigore del Green Pass ad agosto, Celeste si è recata a Palazzo delle Scintille (centro vaccinale di Milano) con la richiesta di essere vaccinata. La reazione del vaccino anti-covid è stata devastante per la donna: emicrania, dolori muscolari, mio marito con un dito nero per cinque giorni – dice Celeste – (non si è certi che il sintomo possa essere correlato al farmaco). Eppure, afferma la positanese, mi vaccinerei di nuovo, perché solo il pensiero di riprendere il covid mi fa stare male. Sentivo i polmoni stretti in una morsa e costante senso di soffocamento. Non auguro a nessuno di beccarselo. E dato che per il momento la soluzione è il vaccino, invito, a chi può, a farlo. E’ impensabile di trascorrere altri anni a debellare queso virus che ahimè resiste più delle aspettative.

Commenti

Translate »