Quantcast

Castellammare di Stabia, salgano a 160 i positivi e c’è un morto: a scuola malato guarito dal Covid

A Castellammare nuovo picco dei contagi. Salgono a più di 160 i positivi in città, con 80 nuovi contagi registrati in tre giorni. Morta, nella giornata di lunedì, una donna di 85 anni, ricoverata all’ospedale San Leonardo. Lunga la fila di casi sospetti che ogni giorno si sottopongono al tampone.

Tra l’area stabiese e i monti Lattari, buona parte dei positivi arrivano dal mondo scolastico, che ancora una volta sta pagando un prezzo altissimo. Chiusure delle scuole sono state necessarie sia Lettere che a Pimonte, mentre singoli casi si registrano in quasi tutti gli istituti scolastici stabiesi.
Il nuovo protocollo vorrebbe che solo al terzo caso nella stessa classe si vada in quarantena, invece in molti istituti cittadini si è scelto di andare in Dad al primo caso, sperando di scongiurare eventuali focolai.

La nuova frontiera dell’Asl na3 punta a convincere sempre più giovani a vaccinarsi. Venerdì prossimo, all’Itis di Castellammare si terrà un confronto con i medici impegnati in prima linea nella lotta alla pandemia che saranno accompagnati da un’equipe pronta a vaccinare studenti e insegnanti, ma anche i cittadini che non hanno fatto neanche la prima dose. «Informare è il primo passo – spiega Antonio Coppola, responsabile Covid della Asl -. Porteremo a scuola un paziente guarito dal Covid per spiegare ai ragazzi le conseguenze di una malattia subdola che mina il corpo. Si tratta di un paziente che non si era vaccinato in tempo e che solo dopo molto tempo è uscito dal tunnel della malattia». Assieme a Coppola ci saranno, tra gli altri, la dirigente del San Leonardo Rosalba Santarpia, la direttrice del distretto e responsabile dell’hub vaccinale Carolina Peluso, Pasquale Ragone del sindacato dei medici di famiglia. «Purtroppo, molti continuano a non comprendere l’importanza dei vaccini – spiega Coppola -. A Saviano abbiamo riscontrato proprio in queste ore un focolaio tra gli ospiti di una rsa, sono venti i positivi, per fortuna tutti in buone condizioni proprio grazie al vaccino».

Commenti

Translate »