Quantcast

Calendario Below 2022 vale a dire 12 scatti per l’Africa contro un genocidio silenzioso

Dodici scatti di solidarietà, i numeri: 3,6 milioni di persone muoiono ogni anno per malattie determinate da acqua non potabile. Il  50 % sono bambini. C’è un genocidio in atto e non ne parla nessuno. Nel 2008 viene costituita l’Associazione “12 scatti” che è una Organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS), nata dall’aggregazione spontanea di persone accomunate dal desiderio di contribuire concretamente al benessere fisico e psico-sociale di persone vicine e lontane che vivono situazioni di disagio. Prima di giungere a creare un’associazione, l’esperienza degli anni precedenti ha visto convergere, nei modì più vari la volontà e l’attivismo di moltissime persone, residenti in varie città d’Italia (e non) verso la realizzazione di interventi specifici, mediante l’adesione a progetti proposti da altre associazioni e l’appoggio ed il co-finanziamento di Acea S.p.A. e del C.R.A. Acea. La ricchezza di tale esperienza non risiede solo nell’aver concretamente edificato strutture e servizi laddove ve ne era un forte bisogno, ma anche nell’aver svelato e fatto crescere in ciascuna e in tutte le persone che hanno offerto il loro contributo, il seme della solidarietà. Sulla scia di queste prime iniziative si è creato un gruppo coeso e motivato che si è costituito in Associazione, per perseguire esclusivamente finalità di solidarietà sociale e umanitaria, sostenendo progetti e realizzando infrastrutture atte a migliorare le condizioni igienico sanitarie, sociali, culturali ed economiche delle popolazioni economicamente svantaggiate. Perché “12 scatti”? Perché tutto è iniziato da BELOW 2006 “12 scatti per l’Africa”, un calendario di immagini subacquee, ideato e curato da Stefano Calcabrini e sostenuto da Sergio Sarra, presidente del C.R.A. Acea che ha creduto nel suo progetto e lo ha finanziato sostenendo i costi di tipografia. Fin dall’inizio Stefano punta sulla condivisione e sulla totale trasparenza dell’iniziativa umanitaria volta a sostenere le popolazioni più sofferenti dell’Africa, la gente apprezza e i suoi sforzi vengono premiati. Oggi Stefano Calcabrini è presidente di 12 scatti Onlus. Insieme a lui altri 23 amici, soci Fondatori/Ordinari dell’associazione e almeno altre 450 persone/amici che collaborano con lui e che lo aiutano a distribuire a costo zero il calendario BELOW “12 scatti per l’Africa”, giunto alla sua 17esima edizione. Grazie ai fondi raccolti tramite il calendario, sino a Novembre 2021, sono stati già realizzati 158 pozzi per l’acqua potabile. Considerando che la media degli abitanti dei villaggi dove sono stati costruiti i pozzi è superiore alle 200 unità, si può affermare con certezza che più di 30.000 persone oggi hanno un punto di accesso all’acqua potabile che prima non avevano e questo è successo grazie ad un semplice calendario e ad un pizzico di buona volontà da parte di molte persone.

Sito ufficiale 12 Scatti :http://www.12scatti.org

Pagina Facebook :http://www.facebook.com/12Scatti

Generico novembre 2021
Nella foto il pozzo del villaggio di Tindanè, realizzatto grazie all’impegno degli alunni delle scuole medie dell’Istituto Comprensivo Piazza Filattiera 84 – Roma. (immagine tratta dal sito 12 Scatti)

Commenti

Translate »