Quantcast

Baronissi: insegnante positiva al Covid, cinque classi in quarantena

Più informazioni su

Baronissi: insegnante positiva al Covid, cinque classi in quarantena. Ne parla Francesco Ienco in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno.

Due casi di coronavirus scuotono la comunità dell’istituto superiore Margherita Hack. Si tratta di un’insegnante e di una studentessa, rispettivamente dell’indirizzo tecnico e di quello scientifico, i cui contagi (non correlati) hanno fatto scattare i provvedimenti del caso, con la ricostruzione dei contatti e un totale di sei classi messe in quarantena. Per i ragazzi, dunque, ci sarà da pazientare qualche giorno prima di riprendere le lezioni, presentando un tampone come prova della negatività al Covid.

Sono cinque le classi dell’indirizzo tecnico per cui si è reso necessario l’isolamento degli iscritti, a seguito della positività al virus di una docente di Salerno, quest’ultima non ancora vaccinata anche se regolarmente munita di green pass. Una volta accertato che la donna aveva contratto l’infezione, si è messo in moto il protocollo dell’Asl Salerno, che ha disposto in men che non si dica la quarantena per gli studenti, i professori e il personale scolastico che avevano condiviso gli stessi ambienti. In tutto sono un centinaio i ragazzi che per qualche giorno dovranno restare a casa, dopodiché la procedura sarà diversa per studenti immunizzati e non: chi ha già completato il ciclo di vaccinazione tornerà a scuola trascorsa una settimana dal provvedimento dell’azienda sanitaria, chi invece non ha ancora ricevuto le due dosi riprenderà a frequentare dopo dieci giorni. Tutti, in ogni caso, potranno sedersi di nuovo tra i banchi solo muniti di un test molecolare con esito negativo.

Nel frattempo un altro caso positivo al coronavirus è emerso nel Liceo Scientifico, e questa volta ha riguardato una studentessa. Anche la sua classe, come le cinque del tecnico, è in quarantena. Per fortuna, il doppio inconveniente ha coinciso con il ponte di Ognissanti, che in questo inizio settimana, con la scuola chiusa, darà la possibilità di effettuare una sanificazione dei locali, al fine di ridurre al minimo qualsiasi rischio.

Rimane il campanello d’allarme sulla recrudescenza del virus, specie in ambienti scolastici, che ha messo nelle stesse condizioni numerosi istituti in provincia di Salerno e nella Valle dell’Irno, nel momento in cui si sono registrati contagi tra iscritti e insegnanti. Proprio a Baronissi, intanto, chi invita alla prudenza in vista di eventuali nuove ondate del Covid è il sindaco G ianfranco Valiante , anche in considerazione dei numeri: solo nel fine settimana, la città ha dovuto fare i conti con quattro nuovi casi, che hanno portato il totale a 17. «Non tutti sono vaccinati, una persona è ricoverata in ospedale – ha precisato il primo cittadino di Baronissi – Manteniamo il distanziamento e indossiamo anche all’aperto la mascherina, evitiamo assembramenti. Vacciniamoci tutti. La percentuale dei cittadini che lo ha fatto è dell’80,42 per cento».

Più informazioni su

Commenti

Translate »