Quantcast

Atrani/Scala, Torrente Dragone: dalla Regione 80mila euro per la messa in sicurezza

La Regione Campania ha stanziato più di 80mila euro in favore del comune di Scala per la tutela del territorio e gli interventi di messa in sicurezza in merito al temporale che lo scorso mese di agosto ha causato frane in costiera amalfitana. Il torrente Dragone, in particolare, ha acceso un campanello d’allarme per gli abitanti di Scala e Atrani, che ancora ricorda con terrore la tragedia del settembre 2010.

A quasi tre mesi di distanza dal quel terribile 26 agosto, la regione Campania ha deciso gli interventi che riguardano il comune di Scala. Il sindaco del paese più antico della Costiera Amalfitana, Luigi Mansi , ha trasmesso la perizia dei lavori necessari. Si tratta di una serie di interventi che di messa in sicurezza al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità.

Lo scorso 26 agosto il Torrente ha superato la soglia di sicurezza facendo scattare il suono della sirena che da sempre avvisa la cittadinanza del pericolo. L’impetuosità delle acque ha trasportato con sé e fango e detriti per le strade del piccolo comune per poi gettarsi con violenza in mare, attraversando con forza la spiaggia e gli ombrelloni desolatamente vuoti.

Commenti

Translate »