Quantcast

Amalfi, concessione di contributi per il pagamento di utenze domestiche

Più informazioni su

Il Comune di Amalfi con il presente avviso intende erogare contributi economici favore di persone e/o nuclei familiari in difficoltà a causa dell’epidemia da COVID 19 per il pagamento di utenze domestiche.

REQUISITI PER PRESENTARE LA RICHIESTA

Le richieste di contributi economici, corredate da apposita documentazione (pena l’esclusione) devono essere presentate all’Ufficio Protocollo del Comune di Amalfi entro le ore 12.00 del 30/11/2021, mediante consegna a mano oppure tramite posta elettronica certifica all’indirizzo: amalfi@asmepec.it.

Possono presentare richiesta di ammissione all’avviso tutti i cittadini residenti nel Comune di Amalfi con un ISEE ordinario (in corso di validità) inferiore o pari ai € 15.000,00.

I cittadini extracomunitari che intendono presentare la richiesta devono essere in possesso di titolo di soggiorno valido, oppure, essere in possesso della ricevuta che attesti l’avvenuta presentazione della richiesta di rinnovo del titolo di soggiorno scaduto.

Il richiedente deve essere intestatario delle utenze domestiche dell’abitazione in cui risiede, a tal fine si chiede di allegare copia dell’ultima fattura pagata per ogni utenza (luce, gas, acqua).

I contributi economici sono riservati alla famiglie che si trovino in una delle seguenti situazioni:

1. abbiano subito una sospensione lavorativa, perdita del lavoro, chiusura dell’attività in seguito alle disposizioni regionali e/o nazionali entrate in vigore dal 23/02/2020 a causa dell’emergenza Covid-19;

2. siano in stato di non occupazione, già antecedentemente all’emergenza sanitaria e non percepiscano alcun ammortizzatore sociale (a titolo esemplificativo ma non esaustivo: naspi, integrazioni salariali);

3. siano beneficiari di altri sostegni pubblici al reddito (a titolo esemplificativo ma non esaustivo: reddito di cittadinanza, Naspi, integrazioni salariali, …) qualora tali misure siano state revocate, sospese, non ancora erogate o qualora siano comunque in situazione di fragilità, previa valutazione sociale; 

4. casi sociali particolari valutati dall’Assistente Sociale. Persone in situazione di fragilità economica NON determinate dall’emergenza epidemiologica, su valutazione dell’assistente sociale.

Sono esclusi dal beneficio i percettori di altre forme di sostegno pubblico (es.: reddito di cittadinanza, …) o coloro che siano titolari del diritto di proprietà o altro diritto reale su immobile diverso dalla prima casa dal quale deriva una rendita. 

MODALITA’ DI RICONOSCIMENTO DEI BENEFICI 

Le richieste pervenute, complete della relativa documentazione, verranno esaminate dall’Ufficio Servizi Sociali che provvederà a redigere la graduatoria dei beneficiari in base all’ordine crescente del valore ISEE. L’assistente sociale si riserva di effettuare un colloquio telefonico e/o in presenza per verificare la situazione socio-economica del nucleo familiare richiedente.

TIPOLOGIA DI BENEFICI ATTIVABILI 

Verrà erogato un contributo economico in un’unica soluzione con bonifico bancario di importo differente a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare, come di seguito indicato:

  • 1 componente = € 300,00
  • 2 componenti = € 400,00
  • 3 componenti = € 500,00
  • 4 componenti = € 600,00
  • 5 o più componenti = € 700,00

In caso di insufficienza dei fondi, l’Ufficio provvederà a formulare apposito elenco, escludendo i richiedenti che presentino un valore ISEE più elevato.

AMMISSIONE AL CONTRIBUTO 

L’assistente sociale referente del caso è responsabile del procedimento. La verifica dell’assistente sociale stabilisce l’ammissibilità del contributo. Sia l’ammissione che il diniego verranno comunicati, anche per le vie brevi, al richiedente. La pubblicazione dei beneficiari sul sito web del Comune di Amalfi avverrà in forma anonima e comunque nel rispetto della privacy, ai sensi della vigente normativa.

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE E AUTOCERTIFICAZIONE DEI REQUISITI 

Il richiedente deve allegare alla domanda di partecipazione i seguenti documenti:

– Copia ISEE ordinario in corso di validità;

– Copia dell’ultima bolletta delle forniture di Luce e/o Gas e/o acqua affinché sia possibile verificare l’intestazione ad un componente del nucleo familiare richiedente;

– Copia del documento di identità in corso di validità;

– Copia del permesso di soggiorno in corso di validità o altro documento attestante la regolarità del cittadino non comunitario, ai sensi dell’art. 41 del D. Lgs. N. 286/98 e s.m.

Saranno escluse le domande incomplete e/o senza l’allegata certificazione ISEE in corso di validità. 

Alle domande, complete della documentazione richiesta, è data risposta entro 30 giorni, salvo casi particolari che richiedono il reperimento di indagini più accurate.

CONTROLLI 

Il Comune di Amalfi si riserva la facoltà di controllare la veridicità delle dichiarazioni rese mediante verifica a campione, sia direttamente sia avvalendosi della collaborazione di altri uffici della Amministrazione compresa la Vigilanza Urbana. Qualora venga accertata la non veridicità delle dichiarazioni rese, fatte salve le disposizioni di Legge, il richiedente decadrà immediatamente dal beneficio concessogli con obbligo di restituzione delle somme fino a quel momento indebitamente percepite e non potrà più presentare per un anno ulteriori richieste di contributo.

RICORSI 

Contro il provvedimento di accoglimento o rigetto della domanda, è ammesso ricorso con atto scritto indirizzato al Sindaco del Comune di Amalfi entro 30 giorni dalla data di comunicazione del provvedimento. All’istanza di ricorso viene data risposta entro 30 giorni dal ricevimento della stessa tramite raccomandata o notifica del messo comunale.

Per eventuali informazioni rivolgersi al Responsabile del Servizio, dottoressa Elena Carotenuto, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, al n. 089/8736220.

Più informazioni su

Commenti

Translate »