Quantcast

A sorpresa, ma non troppa, Lionel Messi vince il settimo pallone d’oro

Più informazioni su

A sorpresa, ma non troppa, Lionel Messi vince il settimo pallone d’oro. Arrivato davanti a Lewandowski, il campione argentino ha cambiato casacca ma non l’abitudine a vincere questo ambito premio. I più erano convinti che questa volta ci sarebbe stata la novità: dopo anni di ballottaggio tra Messi e Ronaldo, infatti, sembrava giunta l’ora di rendere onore al merito del centravanti del Bayern Monaco, dopo i tronfi bavaresi. Ma così non è stato, il pallone d’oro è di nuovo nelle mani di Messi che ha dichiarato: “A dire il vero è incredibile tornare qui dopo due anni. Tornare dopo ciò che è successo, tornare qui senza rispondere domande sul contratto, mi ritrovo a Parigi e sono felice di essere qui, dove abbiamo grande entusiasmo e voglia di lottare per grandi obiettivi. Spero di avere ancora molto tempo davanti per giocare perché amo il calcio, amo giocare. Ringrazio i miei compagni del Barcellona e del PSG ma soprattutto i compagni e lo staff della Nazionale argentina. Quando ho vinto questo premio le altre volte pensavo che mi mancasse qualcosa e stavolta sono riuscito a raggiungere il sogno che desideravo, dopo tante delusioni, è arrivato il trofeo che avrei sempre voluto. La Coppa America mi ha portato a vincere il premio e lo condivido con tutti i miei compagni perché fanno parte di questo trofeo insieme agli altri dei club. È speciale perché sono qui con i miei figli e mia moglie oltre alla mia famiglia. È la prima volta che lo vinco in questa nuova società e voglio davvero dire che è un onore aver lottato con Lewandowski”. Al terzo posto è arrivato Jorginho, candidato anche lui al primo posto, ma i rigori sbagliati in nazionale devono aver influito parecchio; sesto posto per Ronaldo e decimo Donnarumma, premiato come miglior portiere.

Più informazioni su

Commenti

Translate »