Quantcast

Vergogna Firenze, insulti ed ululati di stampo razzista ai danni di Koulibaly, Anguissa e Osimhen

Una vergogna che si ripete: nonostante la preghiera di Commisso ai suoi tifosi di evitare cori razzisti, alla vigilia del match contro il Napoli, i Fiorentini non hanno ascoltato e, come al solito, si sono resi protagonisti di insulti ed ululati, questa volta ai danni di Koulibaly, Anguissa e Osimhen. Se l’attaccante nigeriano ha risposto: “Continuate, continuate pure”, il difensore senegalese è apparso molto più infastidito e, alla parola “scimmia” urlatagli dagli spalti, ha esclamato: “Hai detto scimmia a me? Vieni qui a dirmelo se hai il coraggio!”. Secondo quanto riferito da Dazn “La società viola si è fermamente dissociata dai cori e le offese razziste provenuti dagli spalti del Franchi dopo Fiorentina-Napoli all’indirizzo di alcuni giocatori avversari”. Il direttore generale della Fiorentina Joe Barone, informato dell’accaduto, a fine partita è andato a chiedere scusa a Kouibaly esprimendo la vicinanza della società e ribadendo ”che per noi queste cose sono inaccettabili”. Alla frustazione di una tifoseria che da sempre è nota per questa porcheria, fortunatamente il Napoli ha quasi sempre risposto sul campo: un ko nelle ultime 12 gare. Probabilmente sarebbe il caso per i supporters di concentrarsi a tifare la propria squadra senza distrazioni esterne!

Commenti

Translate »