Quantcast

Tramonti. La PA “I Colibrì” Costa d’Amalfi partecipa alla campagna nazionale “Io Non Rischio”

La PA “I Colibrì” Costa d’Amalfi partecipa alla campagna nazionale “Io Non Rischio”. Anche quest’anno, la Pubblica Assistenza “I Colibrì” Costa d’Amalfi parteciperà alla campagna nazionale “Io Non Rischio”. L’appuntamento è per domenica 24 ottobre prossimo, a partire dalle 9.00, sulla pagina Facebook “Io Non Rischio Tramonti”

L’iniziativa, nata nel 2011, è una campagna di comunicazione nazionale sulle buone pratiche di protezione civile. Ma ancora prima di questo, Io non rischio è un proposito, un’esortazione che va presa alla lettera. L’Italia è un paese esposto a molti rischi naturali, e questo è un fatto. Ma è altrettanto vero che l’esposizione individuale a questi rischi può essere sensibilmente ridotta attraverso la conoscenza del problema, la consapevolezza delle possibili conseguenze e l’adozione di alcuni semplici accorgimenti. E attraverso conoscenza, consapevolezza e buone pratiche poter dire, appunto: “io non rischio”.

Io non rischio è anche lo slogan della campagna, il cappello sotto il quale ogni rischio viene illustrato e raccontato ai cittadini insieme alle buone pratiche per minimizzarne l’impatto su persone e cose. E in questo caso il termine slogan, che in gaelico significa “grido di battaglia”, è particolarmente appropriato: è la pacifica battaglia che ciascuno di noi è chiamato a condurre per la diffusione di una consapevolezza che può contribuire a farci stare più sicuri.

Quest’anno, I Colibrì saranno l’unica organizzazione di volontariato della Costiera a portare avanti la campagna.

Le modalità dettate dal dipartimento prevedono l’organizzazione di una piazza virtuale, rappresentata dalla pagina Facebook “Io non rischio tramonti”, attraverso la quale, nella giornata del 24 ottobre prossimo, verranno erogati una serie di contributi multimediali, anche in diretta, con cui si intende informare i cittadini sulle misure da adottare relativamente al rischio terremoto

Interviste, opuscoli, esperienze dirette, la voce dei protagonisti, arriveranno nelle case dei cittadini attraverso il canale social dell’associazione

Si invitano i cittadini a cliccare sul “mi piace” della pagina per poter fruire agevolmente dei contributi trasmessi

Commenti

Translate »