Quantcast

Terza dose vaccino anti Covid-19: ormai è una realtà, ma non per tutti

Più informazioni su

Terza dose vaccino anti Covid-19: ormai è una realtà, ma non per tutti.

Abbiamo ormai raggiunto una notevole percentuale di persone che hanno ricevuto le prime due dosi di vaccino anti Covid-19, al punto che, siamo ormai giunti alla possibilità di riceverne una terza, ma qualcosa sembra essere cambiato tra le modalità di prenotazione, i tempi di attesa ed anche le patologie che hanno la precedenza. Dalle ultime notizie sembra infatti che la terza dose del vaccino anti Covid-19 non sia prevista per tutti, almeno non nella fase iniziale delle somministrazioni, difatti la dose addizionale, o terza dose, risulta essere prioritaria per pazienti immunodepressi, come ad esempio i malati oncologici, quelle categorie fragili che hanno ricevuto il loro primo ciclo di vaccinazione la scorsa primavera. Cambiano anche le modalità di prenotazione, la popolazione potrà ottenere la data della somministrazione prenotando con il medico di famiglia, presso le farmacie ed attraverso la piattaforma di prenotazione. Il richiamo, successivamente ai sei mesi dall’ultima somministrazione, interesserà invece gli over 80, il personale e gli ospiti dei presidi residenziali per anziani, il personale sanitario, le persone con elevata fragilità motivata da patologie preesistenti di età uguale o maggiore di 18 anni e solo successivamente gli over 60.

Riguardo le vaccinazioni ed il piano vaccinale da dover seguire ed eseguire, nonchè alla questione relativa alla co-somministrazione del vaccino antinfluenzale e del vaccino anti-Covid, il virologo Fabrizio Pregliasco afferma «Per tutte le altre categorie e fasce di età bisognerà capire come andrà la stagione autunnale, non è detto che la terza dose sarà necessaria per tutti. Per ora è importante mettere al riparo le categorie più a rischio. Lo stesso vale per l’influenza stagionale: lo scorso anno non ha dato problemi, grazie alle misure di prevenzione anti-covid ora con le aperture tornerà anche l’influenza stagionale. Quindi il consiglio, ora, è di non sottovalutarne gli effetti: è possibile vaccinarsi contro l’influenza anche insieme alla terza dose del vaccino anti-Covid».

Più informazioni su

Commenti

Translate »