Quantcast

Sorrento, Francesco Gargiulo: “Le istituzioni dovrebbero lavorare perché i giovani non siano più costretti a partire”

Sorrento. Riportiamo l’interessante post pubblicato sulla sua pagina Facebook da Francesco Gargiulo, presidente della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Sorrento ed ideatore del movimento civico “Conta anche tu”: «Buona domenica. Partire è un po’ come…… tanti sono i verbi che si possono aggiungere alla frase. Tanti quanti sono i sentimenti contrastanti che prova chi lascia il suo Paese e va altrove a cercar fortuna. Sorrento ha tanti figli sparsi per il mondo. Qualcuno è andato via per ragioni personali, o sentimentali, qualcun altro per spirito di avventura. Tanti, troppi, perché hanno dovuto, spinti dalla mancanza di prospettive lavorative e abitative. Mancanza di lavoro stabile e ben retribuito. Costo proibitivo delle case, quando se ne trova qualcuna. Certo, tanti hanno avuto successo in altre parti del mondo, ma il rimpianto di essere dovuti andar via è sempre lì dietro la porta che si chiude ogni sera quando si torna a casa. Le istituzioni, anche quelle cittadine, dovrebbero lavorare perché i nostri giovani non siano più costretti a partire. Serve una politica della casa, da troppo tempo non vengono costruite case per chi ha un reddito basso., che agevoli le giovani coppie, un’incubatrice per le startup Made in Sorrento, i piani di insediamento e sviluppo che coinvolgano il settore dell’innovazione. Solo così Sorrento e i Sorrentini potranno guardare al futuro con speranza. Solo così i nostri giovani potranno costruirsi qui il loro futuro. Buona domenica a quanti a malincuore hanno lasciato la propria terra».

 

Commenti

Translate »