Quantcast

Soffoca la sanità da Vico Equense a Sorrento: manca personale, reparti a rischio chiusura

Soffocano i reparti dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Sorrento e De Luca e Rossano di Vico Equense. Tra i reparti maggiormente segnati dalla chiusura del pronto soccorso vicano ci sono chirurgia e ortopedia. Il secondo reparto più di tutti, a Sorrento, rischia addirittura la chiusura entro fine 2021 per mancanza di personale.

Intanto è ancora emergenza anestesisti. soprattutto a Sorrento. Il problema è stato sollevato più volte e l’Asl ha tentato di rattoppare bandendo concorsi. Le amministrazioni locali si battono da troppo tempo per giungere a una conclusione; anche perché la sanità non può e non deve intaccare in alcun modo il turismo, che è ciò che mantiene in piedi la penisola sorrentina. Si tratta di figure che servono come il pane, e dalle quali si possono pretendere turni straordinari solo se pagate. Ed è proprio questo il problema che attanaglia la sanità in penisola sorrentina. I rianimatori costretti agli straordinari ancora attendono che questi turni gli vengano pagati, con arretrati che arrivano a quasi un anno.

Gli ospedali di Vico e Sorrento sono interdipendenti. Ormai è un dato di fatto. Urge intervenire soprattutto sul pronto soccorso di Vico Equense, chiuso durante la fase più acuta dell’emergenza sanitaria, attribuendo la causa all’accoglienza dei pazienti covid. L’obiettivo lasciar respirare il presidio di Sorrento, che ormai da mesi si accolla pazienti dall’intera penisola, e rischia il collasso con la chiusura di molti – se non quasi tutti – i reparti. Intanto il personale stringe i denti, tra uno straordinario e l’altro.

Commenti

Translate »