Quantcast

Sant’Agnello, si scaldano i motori per il dopo Sagristani : Caputo, Gargiulo, Massa, Esposito e Michele Vitiello i primi nomi

Più informazioni su

Sant’Agnello, si scaldano i motori per il dopo Sagristani. Mentre sono ancora calde le polemiche per le elezioni a Piano di Sorrento si pensa al dopo Piergiorgio Sagristani, che per il doppio mandato non può ricandidarsi. Una passeggiata le elezioni del 2018 , per le prossime elezioni del 2023 cominciano già a scaldarsi i motori, in fin dei conti manca poco più di un anno e mezzo e se si vuole preparare una compagine forte e affiatata bisogna muoversi.

Cosa farà Sagristani? Possiamo dire cosa non farà. Non sceglierà sicuramente un candidato forte, a meno che non vi sia costretti, per evitare quello che gli è successo con GianMichele Orlando, che poi agì autonomamente come sindaco e gli si rivoltò contro. Il candidato naturale sembrerebbe essere Giuseppe Gargiulo ( Peppe Gargiulo “Boomerang”) che si è defilato nell’ombra, dopo aver perso alcune deleghe strategiche, rappresenta comunque una figura che potrebbe essere forte, tutto lascia pensare che Sagristani possa puntare più su un uomo di massima fiducia come Attilio Massa, ma potrebbero emergere anche altri candidati.

L’avvocato Salvatore Caputo, Dj Soud, è uno dei nomi che riscuote più simpatia. Si potrebbe circondare di valenti professionisti ed essere una sorpresa, l’incognita è rappresentata dagli impegni professionali. Poi c’è anche Pasquale Esposito che potrebbe candidarsi e Michele Vitiello, anche se sta mirando a ruoli nazionali, ma potrebbe essere affiancato da Natale De Gregorio,  ora impegnato anche per un candidato sindaco a Benevento ma anche a Napoli e non solo in Campania , spin doctor di vari politici di calibro nazionale e regionale. Altro protagonista number one della politica santanellese è Tonino Castellano,  ha sempre dichiarato a Positanonews di non volersi più interessare, ma si è impegnato per Salvatore Cappiello a Piano, non crediamo che abbia messo la politica in soffitta.

Fabio Aponte è un’icognita, il consigliere del Movimento Cinque Stelle ha fatto una buona opposizione, non si è tirato indietro sull’housing sociale, ora dovrebbe costruire alleanze e una squadra in grado di poter vincere.

Più informazioni su

Commenti

Translate »