Quantcast

Positano, i compagni dell’autista accusato di omicidio stradalre “Siamo sconvolti, era un bravo ragazzo”

Più informazioni su

Positano, i compagni dell’autista accusato di omicidio stradalre “Siamo sconvolti, era un bravo ragazzo”. Sotto choc tassisti ed NCC della cittadina della Costiera amalfitana dopo la tragedia che ha visto coinvolto un loro collega , originario di Pompei, accusato di omicidio stradale. La presenza di cannabis, l’aver passato con il rosso almeno tre auto prima di scontrarsi in maniera fatale con la giovane Fernanda, sono circostanze rese note dalle istituzioni. Oggi il Tribunale di Salerno ha convalidato l’arresto, il dolore è forte, anche la vita di questo giovane sarà probabilmente sconvolta da questa immane tragedia. Ci sono NCC che corrono, sollecitati dai padroni , ci sono persone che corrono di loro, ma abbiamo sentito un collega che lo difende “E’ un bravo ragazzo, con lui lavora anche un fratello, tante volte che siamo stati insieme e abbiamo mangiato insieme non mi ha dato mai nessun segno che facesse uso di stupefacenti. Per il resto è un ragazzo normale , in genere dobbiamo stare sul posto di lavoro la mattina presto, tipo alle 7, poi ci si organizza per le uscite, ma sul lavoro nessuno ci fa una fretta tale da mettere in pericolo la sicurezza, poi siamo pure in bassa stagione , non riesco ancora a capire perchè andasse così di fretta, non riesco a credere a tutto quello che è successo.  E’ una tragedia, un dolore immenso per questa giovane vita. Non doveva succedere”

Più informazioni su

Commenti

Translate »